La nota della sen. Piarulli sulla visita di Conte alla Itel

«È un'iniziativa che ho promosso - scrive la senatrice coratina - consapevole dell'importanza economica e occupazionale dell'azienda e dell'utilità, per il nostro premier, di approfondire una realtà del nostro territorio all'avanguardia nel campo tecnologico, nella diagnostica, nella medicina nucleare e nella radioterapia avanzata»

La nota della sen. Piarulli sulla visita di Conte alla Itel
La nota della sen. Piarulli sulla visita di Conte alla Itel

Riceviamo e pubblichiamo una nota a firma della senatrice Piarulli riguardo alla visita del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte alla Itel di Ruvo di Puglia:

La ITEL rappresenta un’eccellenza non solo del Mezzogiorno ma di tutta Italia.

Fondata nel 1982, ITEL Telecomunicazioni è riconosciuta come impresa leader nella risoluzione di tutte le problematiche legate alla progettazione e installazione delle apparecchiature di risonanza magnetica e di diagnostica per immagini. Con le sue soluzioni tecnologiche (brevettate a livello mondiale) e servizi ad alto valore aggiunto, ITEL è riferimento di istituzioni locali, enti pubblici e imprese private in 40 Paesi.

ITEL concentra studi e investimenti sulle interazioni tra meccatronica, compatibilità elettromagnetica e radiazioni ionizzanti per fini diagnostici e terapeutici.

I risultati di questa visione interdisciplinare si concretizzano con:

· il settore radiofarmaceutico ITELPHARMA, che nasce nel 2009, per la produzione di radiofarmaci per la diagnostica PET, per la fornitura di prodotti e servizi per la medicina nucleare, la radioprotezione e la microbiologia;

· il progetto ERHA per la realizzazione di un sistema innovativo di Protonterapia con tecnologia unica al mondo, completamente made in Italy e in fase di realizzazione presso gli stabilimenti di Ruvo di Puglia. ITEL detiene brevetti sul sistema accelerante (LINAC), sul sistema di posizionamento robotizzato per la movimentazione del paziente in sala di trattamento e sul software per i piani di trattamento radioterapici. La realizzazione dell’acceleratore sarà ultimata in collaborazione con Università e Centri di Ricerca Nazionali e in accordo con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).

L’esperienza maturata in tutte le suddette attività distingue ITEL a livello mondiale e la rende una delle pochissime imprese in grado di progettare e realizzare tecnologie integrate per la diagnostica, la medicina nucleare e la radioterapia avanzata.

Un’azienda transnazionale che ritengo essere uno dei fiori all’occhiello del nostro paese.

Domani, a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico del Politecnico di Bari, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte farà visita alla Itel Telecomunicazioni a Ruvo di Puglia. È un’iniziativa che ho promosso consapevole dell’importanza economica e occupazionale dell’azienda e dell’utilità, per il nostro premier, di approfondire una realtà del nostro territorio all’avanguardia nel campo tecnologico, nella diagnostica, nella medicina nucleare e nella radioterapia avanzata. Il Movimento 5 Stelle vuole valorizzare la qualità, l’innovazione e gli investimenti nei lavori del futuro. Da qui nasce la scelta che abbiamo condiviso con il presidente Conte”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami