La Minibasket Casillo presente al Memorial Papini di Rimini

Il centro ufficiale dell’A.S. Basket Corato è stato protagonista del 5° Memorial Claudio Papini, una manifestazione con la presenza di numerose squadre di livello nazionali e non.

E’ stata una Pasqua da incorniciare quella che ha visto protagonista il Minibasket Casillo. Il centro ufficiale dell’A.S. Basket Corato ha, infatti, partecipato al 5° Memorial Claudio Papini, un evento che ha avuto luogo a Rimini nelle giornate dal 22 al 25 Aprile.

La società coratina, a meno di un anno di vita dalla sua nascita, vi ha preso parte con alcuni bambini del gruppo Esordienti 1999, guidati dall’istruttore Francesco Scaringella e dal responsabile tecnico Vincenzo Di Gennaro, integrati da una rappresentanza di mini atleti provenienti dalla New Basket Gravina e dall’Adria Bari, con la gentile collaborazione di Gianni Abbattista e Beppe Bernardi.
Il Memorial Papini è una manifestazione prestigiosa che ha visto la partecipazione di ben 48 squadre di primo livello nel panorama nazionale ed internazionale con 8 squadre per categoria (Under 14 1997/98, Under 13 1998/99, Esordienti 1999/00 e mini basket 2000/2001 maschile e Under 13 femminile).
Tra le formazioni presenti vi erano la Pallacanestro Cantù, la Stella Azzurra Roma, l’Auxilium Torino, la Virtus Siena, l’Aurora Basket Jesi, solo per citarne alcune.
I bambini neroverdi hanno, pertanto, avuto la grande possibilità di potersi confrontare con tante realtà cestistiche blasonate senza affatto sfigurare. Gli Esordienti coratini si sono ottimamente destreggiati anche contro compagini altisonanti come Jesi e Torino o addirittura internazionali come la Perla Valona (Albania).
Sport e tanto divertimento ma non solo. Il fascino di tali esperienze risiede nell’elevato valore formativo ed educativo di crescita per bambini che, nonostante la loro piccola età, hanno voluto vivere una Pasqua diversa, resa possibile grazie alla disponibilità, all’impegno ed all’abnegazione dei loro genitori. Questo ha notevolmente contribuito al loro processo di maturazione per via anche dell’insostituibile contributo degli istruttori ed all’integrazione vissuta con i tantissimi ragazzi presenti durante il Memorial. I giovani del centro Casillo hanno infatti condiviso intere giornate con i propri compagni di gioco, potendo anche conoscere nuovi luoghi come il castello Gradara nelle Marche, visitato il giorno di Pasqua.
E, infine, la ciliegina sulla torta: la presenza di Carlton Myers, indimenticata leggenda del basket italiano, nella giornata conclusiva del Memorial Papini.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami