La comunità coratina ricorda Tori, ucciso in Largo Abbazia

Il ragazzo di origine albanese fu ammazzato a colpi di pistola da due giovani coratini l'1 agosto di un anno fa in Largo Abbazia

Sparatoria in Largo Abbazia

Il primo agosto del 2018, in una affollata piazza Abbazia, un’esecuzione spietata mise fine alla vita di Viktorjan Picaku, detto Tori, 23enne di origine albanese.

Dietro il folle gesto, compiuto da due coratini di 21 e 29 anni, vi fu il movente passionale.

La città di Corato, ad un anno esatto dall’omicidio, non ha dimenticato quel giovane. Ecco perché domani, alle ore 20:00, insieme alla comunità albanese – verso la quale la nostra terra ha sempre dimostrato un forte senso di accoglienza e vicinanza, come ricorda la storia dell’indimenticabile sbarco della Vlora – tanti cittadini, associazioni, istituzioni locali, a partire dal consigliere comunale Corrado De Benedittis, si raccoglieranno in un momento di commemorazione in largo Abbazia per ricordare Viktor. In suffragio del giovane, alle 19:00, sarà celebrata anche una messa nella chiesa Matrice.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami