Nasce il Comitato di quartiere dell’Oasi di Nazareth

L'iniziativa prevista per il 25 ottobre

Corato. Lostradone. Zona Oasi

Un Comitato di quartiere per una zona di Corato che si ritiene ormai a tutti i titoli  protagonista della vita cittadina. i promotori dell’iniziativa annunciano che nascerà il 25 ottobre.

“Il tempo della costituzione del Quartiere Oasi di Nazareth con il deposito degli atti formali presso gli Uffici competenti è arrivato! Con l’occasione, si invitano tutti i residenti e i non residenti della cosiddetta zona Oasi di Nazareth ovvero tutti coloro che vivono, in forma permanente o solo per il periodo estivo, nel quartiere sviluppato attorno al Santuario Madonna delle Grazie e la Parrocchia Mater Gratiae, nonché lungo le tre grandi arterie – Via Castel del Monte, Via San Magno, Via MaglioFerro – ivi comprese le diverse strade intersecanti tali assi viari.

L’incontro è previsto il giorno 25 ottobre 2019 alle ore 19.00, presso il Centro Parrocchiale Mater Gratiae sito in Via Castel del Monte n. 183.

Durante la pubblica assemblea, ai partecipanti si richiederà di firmare gli atti, stilati da avvocati, e si chiederà di versare un piccolo contributo spese per la registrazione, presso l’Agenzia delle Entrate, dell’Atto Costitutivo e dello Statuto. Pertanto, la presenza di ognuno, residenti o meno, rappresenta la massima espressione della volontà di dare vita al nuovo organismo cittadino.

La partecipazione al Comitato, fin dalla costituzione, deve essere un importante motivo di orgoglio perché si sosterrà la voce di uno dei quartieri più particolari ed emergenti della città di Corato. Esserci ed essere firmatari – portando un documento di identità e il codice fiscale – significa, fin da subito, far sentire quel senso di appartenenza ad una zona periferica che non vuole essere dimenticata negli interventi strutturali ed urbanistici al servizio del cittadino.

L’invito è, quindi, di essere numerosi e partecipativi anche per apprendere le prime iniziative del nascente Comitato ed assistere al rituale della Benedizione da parte del parroco del quartiere, Don Antonio Maldera”.

Il gruppo delegato alla preparazione degli atti

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami