In viaggio sulla Statale 16 con un carico di droga ma la GdF li scopre

Sequestrate hashish e marijuana per mezzo milione di euro

La Guardia di Finanza
La Guardia di Finanza sequestra un carico di droga in viaggio sulla Statale 16

La provincia di Bari, e in genere la Puglia, è diventata una delle maggiori direttrici dello spaccio di droga. Ne scriviamo spesso, dando notizia delle operazioni che le Forze dell’Ordine eseguono nel territorio provinciale. E oggi lo facciamo per dar conto di una brillante operazione della Guardia di Finanza, coordinata e diretta dal I Gruppo della Guardia di Finanza di Bari.

Viaggiavano sulla Statale Adriatica S.S. 16, su un’auto A4, a velocità sostenuta, tanto da richiedere l’intervento del personale della Tenenza di Mola che intercettata l’auto, decide di fermarla.

Agli agenti l’autista e la donna che era in sua compagnia, entrambi della provincia di Roma, appaiono subito in evidente stato di tensione. I militari insospettiti dall’atteggiamento e dalle incerte dichiarazioni fornite dai due in merito alle ragioni del viaggio in Puglia, danno inizio a un accurato controllo dell’automezzo.

E, in effetti, il “sesto senso” delle Fiamme Gialle di Mola di Bari viene premiato: l’accurata ispezione del veicolo consente di rinvenire -abilmente occultati all’interno del bagagliaio- 30 involucri, rivestiti di cellophane, contenenti complessivamente 51 chilogrammi di marijuana (suddivisa in n. 7 panetti da Kg. 3, n. 7 panetti da Kg. 2 e n. 16 panetti da Kg. 1) e 2 lattine in plastica da 1 litro di olio di hashish, che viene spesso utilizzato quale additivo alla marijuana per aumentarne gli effetti psicoattivi.

Entrambi i soggetti, responsabili del traffico illecito, sono stati tratti in arresto in flagranza di reato e tradotti in carcere, mentre le sostanze stupefacenti, l’autovettura utilizzata per il trasporto, i 3 telefoni cellulari nonché il denaro rinvenuti sono stati sottoposti a sequestro.

Sono in corso accertamenti per individuare il canale di approvvigionamento nonché i destinatari della marijuana e dell’olio di hashish i quali, se spacciati nelle piazze della provincia di Bari, avrebbero fruttato illeciti guadagni per circa 500.000 euro.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami