Immigrazione, problema o risorsa? Ne parla il Rotary Club

Il dibattito si terrà venerdì 17 novembre alle 18.30 nella Sala Verde del Comune di Corato. Al centro, il quadro europeo della politica sulla migrazione, delle politiche di solidarietà, accoglienza e integrazione, dei diritti dei migranti, delle problematiche legate alla prevenzione ed alla sicurezza

Rotary Club, a Corato un dibattito sull'immigrazione
Rotary Club, dibattito sull'immigrazione

Venerdì 17 Novembre, a partire dalle 18.30, nella Sala Verde del Comune di Corato, si terrà il dibattito “Immigrazione: problema o risorsa? Percezioni, prospettive, esperienze”, organizzato dai Rotary Club di Corato e di Bitonto – Terre dell’Olio, in collaborazione con la Fondazione Casillo, patrocinato dal Comune di Corato.

Ospiti della serata saranno Carmine Esposito, questore di Bari; Antonio Felice Uricchio, magnifico rettore dell’Università degli Studi di Bari A. Moro; Michele Karaboue, docente presso l’Università di Napoli, esperto di politiche per l’integrazione; don Vito Piccinonna, direttore Caritas Diocesana Bari-Bitonto; Dario Belluccio dell’Associazione Nazionale Studi giuridici sull’immigrazione; Cosimo Zanna della Fondazione Casillo; Rossano Sacco, docente, esperto delle politiche della non accoglienza.

A portare il loro saluto anche il sindaco del comune di Corato, Massimo Mazzilli ed i Presidenti dei Rotary Club di Corato, Gianfranco Tarantini, e del Rotary Club Bitonto – Terre dell’Olio Bruno Fransvea. Condurrà l’incontro e modererà gli interventi il giornalista Cenzio Di Zanni.

«Il Rotary Club di Corato – fanno sapere – ha già organizzato in passato incontri di approfondimento sui temi dell’immigrazione come Mare Nostrum e AI-LATI. In questa occasione parleremo di migrazione e formazione, del quadro europeo della politica sulla migrazione, delle politiche di solidarietà, accoglienza e integrazione, dei diritti dei migranti, delle problematiche legate alla prevenzione ed alla sicurezza, e sarà possibile ascoltare le testimonianze dirette di chi ha vissuto in prima persona l’esperienza dei flussi migratori».

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz