Il sindaco Mazzilli non si dimette: «Atto di responsabilità» – Video

Il primo cittadino affida il compito di decidere le sorti della sua amministrazione a Noi con l'Italia e Forza Italia, quando mancano sette mesi alle prossime elezioni

Il sindaco Mazzilli non si dimette: «Il mio è un atto di responsabilità»
Il sindaco Mazzilli non si dimette: «Il mio è un atto di responsabilità»

Il sindaco di Corato, Massimo Mazzilli, non si dimette. È questa la decisione comunicata dal primo cittadino stamattina nel corso di una conferenza stampa.

La volontà di valutare l’ipotesi di lasciare la guida della città era emersa nel corso dell’ultimo consiglio comunale, dopo che il consigliere Pasquale Pomodoro, capogruppo di Noi con l’Italia, aveva sferrato un duro attacco nei confronti di Mazzilli, accusandolo di non coinvolgere il partito in una serie di decisioni politiche importanti.

Ma il primo cittadino questa mattina ha rimandato al mittente le accuse, affidando il compito di decidere le sorti della sua amministrazione a Noi con l’Italia e Forza Italia, quando mancano sette mesi alle prossime elezioni.

Quello sferrato in Consiglio Comunale da Pasquale Pomodoro è stato considerato da Massimo Mazzilli un pugno in pieno volto: «Sono stato attaccato senza preavviso – ha detto – Ora mi chiedo: confermano le affermazioni o ammettono di essere andati oltre? I segnali mi portano a pensare che si avrà la conferma di quanto dichiarato. La pancia porterebbe a dire basta: non voglio essere trattato come uno scolaretto. La lettera di dimissioni è pronta. Ero intenzionato a dimettermi, ma ho deciso di non farlo, il mio è un atto di responsabilità. Capiremo cosa ne pensano i cittadini. La politica continuerò a farla, anche se non da sindaco, è un impegno civico».

Ecco il video integrale della conferenza stampa:

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami