Il Comune in viola per la lotta al tumore al pancreas

Nella serata di ieri 15 novembre, monumenti, palazzi, piazze e luoghi simbolici di tutta Italia hanno aderito alla campagna “Facciamo luce sul tumore al pancreas”.

comune corato viola
Il Palazzo di città si è tinto di viola nella Giornata Mondiale per la lotta al tumore al pancreas.

Tra le città italiane che quest’anno si sono illuminate di viola c’è anche Corato che, nella serata di ieri, ha visto il suo Palazzo di Città tingersi di viola per accendere i riflettori sul tumore al pancreas, un killer silenzioso ed ancora troppo poco conosciuto.

Nella serata di ieri 15 novembre, Giornata Mondiale per la lotta al tumore al pancreas, monumenti, palazzi, piazze e luoghi simbolici di tutta Italia si sono colorati di viola, aderendo alla campagna “Facciamo luce sul tumore al pancreas”, per lanciare un messaggio di allarme affinché le istituzioni si impegnino di più per promuovere campagne di informazione e di prevenzione dedicate a questa terribile neoplasia contro la quale, attualmente, la migliore arma resta la diagnosi precoce.

Nonostante quello al pancreas sia un tumore aggressivo, difficile da curare e purtroppo in crescita, attualmente la ricerca su questa malattia riceve solo il 2% dei fondi raccolti in Europa contro il cancro. Un quadro preoccupante, soprattutto perché si stima che il tumore al pancreas rappresenta il 2% di tutti i nuovi casi di neoplasie: in Italia, questa malattia colpisce circa 13.700 persone all’anno e, secondo i dati di Associazione italiana di Oncologia medica e di quella dei Registri Tumori, nell’arco di 15 anni, sulla penisola i casi di cancro al pancreas sono aumentati quasi del 60%.

Promossa dall’associazione Nastro Viola onlus, con la collaborazione delle associazioni Fondazione Nadia Valsecchi onlus, Associazione Oltre la Ricerca onlus e Associazione My Everest onlus, la campagna “Facciamo luce sul tumore al pancreas” è arrivata in Italia nel 2016 e ha riscosso un successo sempre crescente: grazie al tam tam di pazienti e familiari e all’impegno di istituzioni pubbliche e private l’anno scorso sono stati ben 80 i comuni che hanno aderito all’iniziativa che nel mondo ha coinvolto anche luoghi suggestivi come le Cascate del Niagara o l’Opera House di Sidney.

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami