Il Comune di Corato parte civile nel processo per il disastro ferroviario

Ha inizio oggi il processo che dovrà ricostruire la verità ed individuare le responsabilità del tragico incidente del 12 luglio 2016

Il Comune di Corato parte civile al processo per il disastro ferroviario
Disastro ferroviario

A distanza di qualche giorno dal secondo anniversario del disastro ferroviario ricordato con numerose cerimonie, oggi inizia il processo.

Tanto atteso dai parenti delle vittime di quel tragico incidente avvenuto sulla tratta Andria-Corato il 12 luglio 2016, il processo dovrà ricostruire la verità ed individuare le responsabilità.

Oltre alla Regione Puglia, si costituisce parte civile anche il Comune di Corato.

Con Atto di Giunta Comunale n.84 del 14.7.2018 il Comune ha deliberato di costituirsi parte civile nel procedimento penale, dinanzi al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Trani, relativo al disastro ferroviario del 12 luglio 2016 nella tratta Corato – Andria.  L’Avvocato Italo Fares Bucci di Corato è il legale incaricato dal Comune.

Sono 19 gli indagati per i quali, lo scorso aprile, i pubblici ministeri Alessandro Pesce e Marcello Catalano hanno richiesto il rinvio a giudizio.

Dovranno rispondere a vario titolo di disastro ferroviario, omicidio colposo, lesioni gravi colpose, omissione dolosa di cautele, violazione delle norme sulla sicurezza sul lavoro e falso.

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami