Guardie Ambientali, rifiuti sulla SP 238

Continuano le operazioni di monitoraggio del territorio di Corato

Guardie Ambientali, rifiuti sulla SP 238
Guardie Ambientali, rifiuti sulla SP 238

Continua incessante l’opera delle Guardie Ambientali d’Italia sezione di Corato finalizzata al monitoraggio e bonifica del nostro territorio molto spesso inquinato da rifiuti di vario genere. Questa volta sono stati individuati svariati rifiuti sulla SP 238.

Purtroppo non si placa il triste fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, argomento trattato nel “Primo Piano” del numero de LO STRADONE di Dicembre in edicola.

Guardie Ambientali, rifiuti sulla SP 238
Olio esausto abbandonato nelle campagne tra Corato e Trani
Guardie Ambientali, rifiuti sulla SP 238
Olio esausto nelle campagna tra Corato e Trani: zona bonificata

Dopo aver ripulito il terreno agricolo sul confine territoriale tra Corato e Trani, dove a fine novembre furono trovate circa 15 taniche di diversa capienza contenente olio esausto, l’attento sguardo delle Guardie Ambientali si è concentrato sulla  S.P. 238.

Sempre in collaborazione con la Polizia Locale di Corato, con la quale le Guardie Ambientali lo scorso settembre hanno sottoscritto una convenzione, e con l’aiuto degli operatori ASIPU, i sacchetti disseminati lungo la Strada Provinciale, percorsa ogni giorno da migliaia di automobilisti, sono stati rimossi.

Guardie Ambientali, rifiuti sulla SP 238
Guardie Ambientali, rifiuti sulla SP 238

Anche in questo caso, prima di smaltire correttamente i rifiuti, differenziandoli per lo più in carta, plastica, vetro, umido e secco, la Polizia Locale ha proceduto con i controlli andando alla ricerca degli indizi utili ad individuare gli autori degli illeciti.

Nessuna sanzione è stata elevata, come spesso invece accade, ma un’altra zona, grazie all’intervento delle Guardie Ambientali d’Italia, è stata bonificata.

L’auspicio è che presto la SP 238 non sia di nuovo presa di mira dagli incivili.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami