Consiglio Comunale: Forza Italia apre spiragli alla maggioranza

Pino Roselli annuncia che voterà secondo coscienza ogni punto all'ordine del giorno. Velato endorsement all'amministrazione?

Giuseppe Roselli (Forza Italia) annuncia il voto secondo coscienza
Giuseppe Roselli (Forza Italia) annuncia il voto secondo coscienza

Nel primo consiglio comunale dopo il voto del 4 marzo sono in corso i preliminari di seduta, occasione in cui, da più parti, emergono le considerazioni politiche sull’esito della consultazione. É di particolare rilevanza, per la vita politica cittadina, l’intervento di Giuseppe Roselli (Forza Italia), che dai banchi dell’opposizione (dove siede accanto a Tommaso Loiodice) offre una quanto insperata sponda all’amministrazione Mazzilli da parte della sua compagine politica.

Spiega Giuseppe Roselli, già assessore nelle giunte Perrone, che l’esito del voto ha dimostrato la supremazia di Forza Italia nella guida del centro destra coratino, motivo per cui il gruppo degli azzurri si sente caricato, investito, di una delicata responsabilità. Ovvero ricompattare il centro destra ed evitare altri smarrimenti nell’elettorato. Motivo per cui, con una formula alla quale la cittadinanza si sta abituando, ha annunciato che Forza Italia, pur restando fuori dalla maggioranza, valuterà minuziosamente ogni singolo punto all’ordine del giorno. Ovvero, in altri termini, “voterà secondo coscienza”.

Questo il suo intervento: «Nella nostra città Forza Italia si è dimostrata il primo partito del centrodestra. Occorre ribadire che sempre di più occorre rinsaldare il centrodestra coratino, evitando di disorientare ulteriormente l’elettorato che ci supporta. L’onere tocca a forza Italia, che responsabilmente deve porsi al centro di questa azione di ricompattamento ed unione. Noi non rientriamo nell’attuale maggioranza, tuttavia, in virtù del dialogo politico, valuteremo scrupolosamente i punti all’odg in ogni consiglio comnunale, valuteremo in maniera favorevole i punti che eviterebbero alla città di Corato quel caos amministrativo in cui oggi versa».

Tommaso Loiodice risponde sarcastico a Forza Italia

Sarcastica la replica di Tommaso Loiodice, parlando dell’attuale situazione politica cittadina: «Dopo Di Tria, che aveva già annunciato il voto secondo coscienza, questa sera anche Roselli fa un passo indietro e dichiara di usare la coscienza nel voto». Gli fa eco Loizzo: «Che senso ha la presenza di Roselli da questo lato dell’aula? A questo punto gli chiediamo di tornare tra i banchi della maggioranza».

Lasciateci, però, una perplessità. La coscienza non dovrebbe avere sempre un ruolo predominante anche nell’azione politica?

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami