Festa di Sant’Antonio a Corato – Le foto

Dopo 50 anni l'antica statua del Santo è tornata nuovamente in processione per le vie del quartiere

Festa di Sant'Antonio a Corato
Festa di Sant'Antonio a Corato

Si sono conclusi ieri sera i festeggiamenti dedicati a Sant’Antonio di Padova, il cui culto si celebra a Corato nell’omonimo Istituto femminile retto dalle suore Figlie del Divino Zelo.

Dopo 50 anni, allo scopo di rinsaldare la devozione, la statua del Santo è tornata a percorrere le vie del quartiere, con una solenne processione seguita da moltissimi fedeli, accolta dai residenti con i segni della festa. Ad addobbare i balconi c’erano lumi, fiori, coperte in seta, tovaglie e lenzuola ricamate, come da antica tradizione.

La festa  è stata  una preziosa occasione per celebrare il 90° anniversario della fondazione dell’edificio “Casa della Divina Volontà” voluto da padre Annibale Maria Di Francia per ospitare in vita la Serva di Dio Luisa Piccarreta.

Dopo la novena, lunedì 11 giugno l’arcivescovo Mons. Leonardo D’Ascenzo ha presieduto la Celebrazione Eucaristica al termine della quale c’è stata la benedizione dei bambini e del pane simbolo di Sant’Antonio da Padova, e martedì 12, sempre dopo la Messa, la benedizione degli studenti e degli esaminandi.

Il giorno della festività del Santo, celebrato in tutto il mondo, dopo la Messa vespertina presieduta dal vicario zonale don Peppino Lobascio, il popolo di Dio – compreso alcuni bambini che hanno ricevuto quest’anno la Prima Comunione e altri, ancora più piccini, vestiti da fraticelli – hanno seguito il bellissimo carro trionfale al centro del quale svettava l’antica statua (restaurata l’anno scorso) a dimensione d’uomo, sapientemente illuminata. A colorire di musica il percorso, guidato nella preghiera dal vicario Lobascio, le note della Bassa Banda “Guaccero – Sangirardi” della Città di Palo del Colle.

Infine, lo spettacolare fuori programma tenutosi presso la villa comunale: grandioso spettacolo pirotecnico di lunga durata, che ha incantato grandi e piccini.

Un plauso va ai membri dell’associazione “Sant’Antonio da Padova Corato” presieduta da Egidio Tarricone che si è occupata di tutta l’organizzazione, e alle suore Figlie del Divino Zelo, palesemente entusiaste per l’ottima riuscita della festa.

Gallery fotografica a cura di Caterina Anna Cuccovillo

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami