Gaetano Nesta è il nuovo vice presidente di Federciclismo Puglia

L'ex assessore allo sport del Comune di Corato aveva ricoperto già l’incarico di vice presidente del Comitato provinciale di Bari della Federazione Ciclistica Italiana, e dal 2012 al 2016 è stato consigliere regionale della Federazione

Gaetano Nesta è il nuovo vice presidente di Federciclismo Puglia
All'estrema destra Gaetano Nesta, nuovo vice presidente di Federciclismo Puglia

È Gaetano Nesta il nuovo vice presidente del Comitato Regionale Puglia della Federazione Ciclistica Italiana. Nesta, primo dei non eletti alle consultazioni federali dello scorso 2016, prende il posto del dimissionario Massimo Cassano, vice presidente vicario.

Ex assessore allo sport del Comune di Corato, nonché presidente dal 2010 dell’associazione ciclistica “Quarat Bike”, aveva ricoperto già l’incarico di vice presidente del Comitato provinciale di Bari della Federazione Ciclistica Italiana, e dal 2012 al 2016 è stato consigliere regionale della Federazione.

La sua non è soltanto una carica politica, visto che fra i compiti del vice presidente vi è pure quello della programmazione delle gare e degli impegni stagionali legati al mondo del ciclismo. La sua esperienza nell’organizzazione e nella gestione degli eventi, maturata nel corso del suo mandato di assessore comunale, rappresenterà di certo un valore aggiunto nel ricoprire l’incarico regionale che gli è stato affidato.

Gaetano Nesta, da sempre nel mondo dello sport e del ciclismo, a partire da quello praticato, che negli anni ’90 lo vide vincitore del titolo di campione regionale a cronometro, oggi con la sua associazione “Quarat Bike” è impegnato nell’organizzazione di numerose gare ciclistiche, sia su strada che mountain bike, fra cui il celebre Memorial Mastrorillo, il Memorial Luciano Tandoi e il Trofeo Festalfa, che coinvolge i ciclisti della categoria giovanissimi (6-12 anni), e che nella sua ultima edizione ha contato oltre 150 partecipanti provenienti non soltanto dalla Puglia ma anche dalle regioni di Centro e Sud Italia.

«Sono contento di ricoprire questo ruolo che mi permetterà di vivere più da vicino il mondo del ciclismo che seguo con passione sin da quando avevo 11 anni. Fra gli altri, il mio compito sarà quello di cogliere e soddisfare al meglio le esigenze di quanti frequentano questo movimento in Puglia, che sono tantissimi – commenta Nesta – Ma ciò che mi rende orgoglioso è anche il fatto di succedere, in quanto coratino, al compianto prof. Luciano Tandoi, a cui è intitolato l’Istituto professionale di Corato, che fu consigliere nazionale della Federazione Ciclistica Italiana».

 

 

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami