FDL, LE POLITICHE DELLA REGIONE PUGLIA  PER L’INTEGRAZIONE DEI MIGRANTI

NUNZIANTE: PROMUOVERE AZIONI CHE METTANO INSIEME ACCOGLIENZA, RISPETTO DELLA PERSONA E UMANITÀ

Integrazione migranti fiera del levante

In occasione della Giornata dedicata al tema dell’immigrazione è stato previsto questa mattina, presso il padiglione 152 della Fiera del Levante (Regione Puglia – Casa della Partecipazione), il Convegno: “Le politiche delle Regione Puglia per l’integrazione dei migranti”.

Le prime parole sono state quelle del Vicepresidente della Regione Puglia Antonio Nunziante: “Sulle politiche dell’immigrazione ci accompagna da sempre una consapevolezza, quella di promuovere azioni che mettano insieme l’accoglienza, il rispetto verso la persona e l’umanità”. 

Tale consapevolezza ha permesso di realizzare iniziative importanti come quelle fatte a San Severo e a Nardò, dove sono state installate un complesso di case mobili per accogliere i migranti. 

“Si tratta di iniziative che abbiamo potuto realizzare grazie all’apporto della Comunità Europea che ha finanziato il Progetto anticapolarato  con 30 milioni di euro” ha aggiunto il Vicepresidente.

L’evento ha permesso di focalizzare l’attenzione sulla valenza di tutte le attività del Fondo asilo migrazione e integrazione, strumento finanziario istituito con Regolamento UE n. 516/2014 con l’obiettivo di promuovere una gestione integrata dei flussi migratori sostenendo tutti gli aspetti del fenomeno: asilo, integrazione e rimpatrio.

Con il supporto del Fondo, gli Stati si propongono di 

  1. perseguire uno sviluppo di tutti gli aspetti del sistema europeo comune di asilo; 
  2. sostenere la migrazione legale verso gli Stati membri in funzione del loro fabbisogno economico ed occupazionale;
  3. promuovere strategie di rimpatrio eque ed efficaci negli Stati membri, che contribuiscano a contrastare l’immigrazione illegale, con particolare attenzione al carattere durevole del rimpatrio e alla riammissione effettiva nei paesi di origine e di transito;
  4. migliorare la solidarietà e la ripartizione delle responsabilità fra gli Stati membri, specie quelli più esposti ai flussi migratori e di richiedenti asilo, anche attraverso la cooperazione pratica.

Pensando al futuro, “Accoglienza, trasporto pubblico, intermediazione del lavoro trasparente e legale. Sono queste le direttrici su cui la Regione continuerà a lavorare” ha concluso il Vicepresidente Antonio Nunziante.

 

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments