Esplosione auto carabiniere, la solidarietà di Lega Corato

«Questo è un episodio gravissimo per la nostra comunità, un violento messaggio intimidatorio nei confronti di un pubblico ufficiale e cittadino che quotidianamente si batte per la nostra sicurezza con coraggio e attaccamento all’Arma» scrive Luigi Menduni

Esplosione auto carabiniere, la solidarietà di Lega Corato
Esplosione auto carabiniere, la solidarietà di Lega Corato

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa di Lega Salvini Premier di Corato riguardo all’ordigno esploso sotto l’auto parcheggiata in via Emanuela Loi, di proprietà di un carabiniere 

L’attentato dinamitardo ai danni di un carabiniere coratino ha causato una serie di reazioni a livello nazionale. Su tutti la Lega Salvini Premier che ha condannato fermamente il vile gesto ed espresso solidarietà nei confronti della vittima, a partire dall’on. Rossano Sasso: «Quanto avvenuto a Corato è un gesto gravissimo ai danni di un rappresentante delle forze dell’ordine, di cui mi dicono essere molto operativo nella lotta al crimine. Esprimo la mia solidarietà e quella della Lega. Nelle prossime ore sarò personalmente a Corato e da lì informerò il Ministro Matteo Salvini. Questa vile intimidazione non fermerà l’azione di prevenzione e repressione del crimine da parte dello Stato. Anzi, sono certo che la nostra reazione sarà ancora più forte. La mafia ci fa schifo e chi tocca un poliziotto, un carabiniere e chiunque indossi una divisa, avrà ciò che si merita».

Gli fanno eco i sottosegretari cittadini del partito Luigi Menduni e Marcello Mastromauro: «Questa notte la città di Corato è stata svegliata da una spaventosa esplosione che ha buttato giù dal letto centinaia di concittadini. Un ordigno ha distrutto l’auto di un Carabiniere in Via Loi, causando danni ingenti ad altre cinque auto e abitazioni contigue. Questo è un episodio gravissimo per la nostra comunità, un violento messaggio intimidatorio nei confronti di un pubblico ufficiale e cittadino che quotidianamente si batte per la nostra sicurezza con coraggio e attaccamento all’Arma. Questo attacco diretto allo stato è inaccettabile, le autorità competenti stanno già indagando per risalire all’autore del vile gesto, perché episodi del genere non devono passare inosservati, non devono restare impuniti. Il punto focale del nostro programma elettorale è garantire la sicurezza dei cittadini, debellando ogni forma di vandalismo, intensificando la presenza di forze dell’ordine sul territorio, aumentando i punti di sicurezza passiva sparsi per il paese, illuminando le periferie per scoraggiare ogni attività criminale. La Lega esprime massima solidarietà al Carabiniere colpito e auspica una severa punizione all’attentatore». Così Luigi Menduni.

Mastromauro: «Un atto intimidatorio di una gravità inaccettabile ai danni di un carabiniere residente a Corato, ieri notte un ordigno rudimentale ha fatto esplodere la sua auto parcheggiata sotto casa e per fortuna non ha coinvolto nessun’altra persona che poteva trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Ritengo che l’episodio meriti l’attenzione del prefetto di Bari e vengano intensificati i controlli notturni, ormai tra auto date alle fiamme e fatte esplodere, furti negli appartamenti, delitti e violenze di ogni genere, questa città non è più da considerarsi un’isola felice nella provincia di Bari. Adesso serve immediatamente la risposta dello stato, che intervenga per porre un freno a questa escalation di criminalità. Solidarietà assoluta alla vittima dell’attentato e anche a tutti coloro che sono stati danneggiati moralmente ed economicamente dal gesto».

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami