Elogio della stupidità: “Asso di bastoni” commenta la crisi amministrativa

Tempo di crisi e tempo di risi e di bisi

Asso di bastoni: il manifesto sulla crisi
Il manifesto affisso da "Asso di bastoni" di Corato

Affisso su uno spazio elettorale fa bella mostra di sé il manifesto del “Movimento Politico Asso di bastoni“. Nato a Barletta nel 2014 per iniziativa dell’ex sindaco di Trani Giuseppe Tarantini e dell’avvocato Carmine Di Paola, il Movimento trovò subito a Corato un seguace nell’ex consigliere comunale Salvatore Cannillo.

Il titolo del manifesto, “A testa alta“, richiama un post di qualche giorno fa pubblicato a sostegno del decaduto Sindaco Pasquale D’Introno. Il testo che segue richiama Charles Darwin e la teoria dell’ereditarietà della specie che ci fa compagni di viaggio in questa vita di tutti gli altri animali, come noi coinvolti -ricordano gli estensori del manifesto- in “tribolazioni, timori, frustrazioni, pene e avversità”, con una differenza, però, che rende le cose umane più difficili da affrontare. Il fatto è che il genere umano, oltre alle normali e quotidiane tribolazioni, deve -secondo il manifesto di “Asso di bastoni”- pure farsi carico del “peso aggiuntivo” che gli mette sul groppone un “gruppo non organizzato”, “più potente della mafia” e persino dell’ “internazionale comunista”. Quale gruppo? Quello invincibile degli “STUPIDI!”.

E allora ecco che “Asso di bastoni” elenca le “Leggi fondamentali della stupidità umana” di Carlo M. Cipolla, Professore Emerito di Storia Economica a Berkeley, da 9 anni non più tra noi. E la critica diventa un involontario elogio: si tratta, è vero, di una sorta di manuale di difesa dalla stupidità ma essa è considerata la qualità più pericolosa che esista, non un piccolo infortunio. Insomma: onore al merito!

Non riportiamo le Leggi che possono essere lette su Internet ma anche sulla nostra immagine in primo piano, e -a seconda dei casi- apprezzate. Riportiamo invece la chiusura del Manifesto. “Asso di bastoni” si augura che “la nostra amata Città, sotto una guida sicura, autorevole, seria, competente, onesta, leale e trasparente, ma soprattutto autenticamente di DESTRA possa uscire dall’ombra e tornare A TESTA ALTA A SPLENDERE!”.

La caccia agli stupidi è aperta.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami