Edilizia convenzionata a Corato, al via gara d’appalto

Saranno realizzati 22 alloggi e la palazzina sorgerà sull’area prima occupata dalla vecchia isola ecologica in via Sant’Elia

Scuola Imbriani, approvato il progetto per i lavori di riqualificazione
Scuola Imbriani, approvato il progetto per i lavori di riqualificazione

Dopo l’approvazione del progetto definitivo-esecutivo da parte della Giunta Comunale, sono state avviate le procedure di gara per l’appalto dei lavori di realizzazione di 22 alloggi di edilizia sovvenzionata per utenze differenziate, nell’ambito del Programma Integrato di Riqualificazione delle Periferie (Pirp), con progetto redatto dall’Ufficio Tecnico comunale, che prevede interventi per un importo complessivo di 2.692.800,00 euro.

La palazzina sarà realizzata nei pressi della villa comunale, sull’area in precedenza occupata dalla vecchia isola ecologica in via Sant’Elia.

Un’opera importante, prevista nel programma triennale del Lavori Pubblici 2016/2018, finanziata con fondi ministeriali, regionali e comunali: in particolare 150.400,00 euro sono finanziati dal bilancio comunale.

L’appalto sarà affidato mediante procedura aperta (ai sensi del D. Lgs. N. 50/2016) e l’aggiudicazione avverrà in favore dell’offerta economicamente più vantaggiosa, con un punteggio che terrà conto di una serie di criteri migliorativi nella realizzazione degli alloggi e nella sistemazione esterna, ma soprattutto nell’efficientamento energetico e nelle dotazioni impiantistiche: nella valutazione delle offerte, infatti, sono previsti punteggi diversi riguardo al miglioramento della qualità degli infissi ai fini dell’aumento della sicurezza e delle prestazioni energetiche, dell’estetica funzionale dei percorsi esterni, della previsione di impianti con caratteristiche di producibilità energetica migliorative, o soluzioni per la domotica, per il risparmio delle risorse idriche, e soprattutto il miglioramento della fruibilità degli immobili per persone con disabilità.

I tempi di realizzazione dell’opera sono previsti in 600 giorni “naturali e consecutivi” decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori.

Si tratta di un’opera attesa ed importante spiega il Sindaco Massimo Mazzilli – che andrà non solo a riqualificare quell’area ma soprattutto a porre parziale rimedio alla emergenza abitativa per le categorie sociali più in difficoltà in questo momento di crisi economica. Una realizzazione che tra l’altro è il segno tangibile e materiale della politica per le periferie che questa amministrazione comunale sta portando avanti, sia completando e concretizzando programmi avviati dalle precedenti amministrazioni di centro-destra, sia candidando e ottenendo finanziamenti con il programma “periferie aperte” per la realizzazione di altre importanti infrastrutture nella zona C 167 di via Sant’Elia”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami