E luce, anzi luminarie furono!

Stasera il Palazzo di Città, entro alcuni giorni tutto il centro sarà illuminato. I motivi del ritardo spiegati dal commissario prefettizio dott. ssa Riflesso

E luce, anzi luminarie furono!
E luce, anzi luminarie furono!

Siamo al 15 dicembre e con qualche giorno di ritardo, rispetto agli anni precedenti e alle città limitrofe, anche a Corato si accendono le luminarie in attesa del Natale. Stasera sarà illuminata la stella posizionata sul Palazzo di Città. Ieri sera i lavori sono incominciati e ci sono state le prime prove di accensione.

Ma mentre la polemica si scatenava, non solo sui social network, noi abbiamo chiesto al commissario prefettizio cosa è accaduto.

Pur avendole previste al momento della stesura del programma del Dicembre Coratino, la città si illuminerà a festa solo in questi giorni, grazie alla disponibilità della ditta “LuminArt Style” di Egidio Graziano Tarricone.

«Ho incominciato a informarmi delle tradizioni natalizie a Corato sin dai primi giorni di novembre, dopo solo qualche settimana dal mio insediamento. Volendo riproporre anche quest’anno la consuetudine dell’accensione delle luminarie in città ho proceduto con l’indire una gara sul Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA) che stranamente è andata deserta – dichiara dispiaciuta la dott.ssa Rossana Riflesso,  commissario prefettizio di Corato – Nessuna ditta di luminarie di Corato né tanto meno di qualsiasi altra città si è presentata alla gara. In virtù di ciò, assieme allo staff del Comune, abbiamo incominciato la richiesta di preventivi e solo qualche giorno fa abbiamo finalmente ricevuto la disponibilità di un’azienda coratina che si occuperà di installare le luminarie sia sul Palazzo di Città sia nelle centrali vie della città».

«Pur impegnati in altre città – ha dichiarato Egidio Graziano Tarricone della “LuminArt Style” – stiamo cercando, condizioni meteo permettendo, di garantire entro pochissimi giorni l’accensione delle luminarie nel centro della città di Corato».

Inoltre, nel weekend saranno posizionati due alberi alti circa 4 metri vicino al Teatro comunale e uno più alto dinanzi al Palazzo di Città, e martedì 18 dicembre, in tutte le scuole primarie di Corato, grazie alla disponibilità della Pro Loco Quadratum, giungeranno simpatici “Babbi Natale” che dispenseranno a tutti i bimbi cioccolatini e dolciumi Ferrero.

«Un dolce pensiero – ha affermato la dott.ssa Riflesso – per augurare a tutti un Sereno Natale da parte mia, dei sub commissari e di tutto il Comune di Corato».

 

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami