È in edicola il numero di gennaio 2019 de Lo Stradone

In copertina: scorcio di Corato con il profilo di Imbriani stagliato su di un'alba incantevole, foriera di buoni auspici per il nuovo anno e per il 40° anniversario del mensile, fondato nel 1979 da padre Emilio D'Angelo

LO STRADONE, il giornale di Corato, numero di gennaio 2019
LO STRADONE, il giornale di Corato, numero di gennaio 2019 (foto di copertina a cura di Alessia De Lucia)

È in edicola il numero di Gennaio de Lo Stradone, il giornale di Corato.

Nel mentre ci accingiamo ad approntare le iniziative ideate per celebrare il 40° anniversario del mensile fondato nel 1979 da padre Emilio D’Angelo, affidiamo all’incantevole alba immortalata in copertina (foto a cura di Alessia De Lucia) l’auspicio di un buon anno.

LO STRADONE, il giornale di Corato, numero di gennaio 2019 (foto di copertina a cura di Alessia De Lucia)

Uno scorcio di Corato che emoziona, minacciato da recenti operazioni edilizie sconsiderate, come spiega nel Primo Piano il direttore responsabile Marina Labartino che si sofferma sulla bellezza “imperfetta” della nostra città, oggi tornata ad essere sfigurata dall’edificazione di fabbricati incongrui e da progetti di rigenerazione urbana carenti di sensibilità architettonica, come accaduto spiacevolmente in passato.

Sempre del direttore, in Si fanno Onore, l’articolo che ripercorre la carriera dirigenziale dei quattro coratini insigniti della Stella al Merito Sportivo dal CONI: Mario Lauciello (volley), Raffaella Lauciello (karate), Mario Tarricone e Luigi Lotito (Tiro a Segno).

Francesca Maria Testini nel Focus punta i riflettori sui lavori di adeguamento del Palazzetto dello Sport che, dopo 40 anni, con il certificato anti incendio, potrà avere tutte le carte in regola per tornare operativo; in Politica intervista Carlo Roselli il quale, in vista delle prossime amministrative, si rimette in gioco con idee semplici e concrete; in Religione intervista l’arch. Rosa Loiodice, curatrice dei lavori di ristrutturazione della Chiesa di San Benedetto, chiusa a causa della sua precaria stabilità.

Lo Speciale di Tiziana Di Gravina si sofferma su “Umanamente”, settimana di incontri e dibattiti che celebra i 70 anni dalla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, promossa da Interassociativo Rete Attiva di Corato, Presidio del Libro di Corato e Punto Pace Pax Cristi.

Esordio, in seconda di copertina, della rubrica “Diario del XX Secolo” che si avvale dell’interazione di due valenti nostri collaboratori: Maria Francesca Casamassima, esperta archivista, e Cristorofo Scarnera, il più importante collezionista di foto, documenti e libri antichi di Corato.

In Agricoltura si segnalano le rimostranze dei “giubbini arancioni” e di altri enti per la mancata adozione di provvedimenti pubblici a sostegno del comparto olivicolo, in ginocchio dopo i danni causati dalla gelata di febbraio 2018.

Angela Iannone, nella rubrica Coratini Fuori, colloquia con Leonardo D’Ingeo, chef di partita a Parigi, mentre in Cultura, Franco Leone sottrae all’oblio il pittore coratino Luigi Leone, autore di mirabili opere sparse in diverse chiese di Corato, compreso gli affreschi scoperti di recente in Santa Maria Greca.

In Come Eravamo, Pietro Di Biase dà inizio al racconto delle origini della Congrega del Rosario e delle confraternite coratine nel 1700 che si svilupperà in più puntate.

In Sport: Nico Como commenta il Dicembre “nero e sfigato” dell’USD Corato Calcio e celebra il (settimo) gol più veloce al mondo del calciatore Vito Morra; Francesca Maria Testini illustra le vittorie del 2018 dell’ASD Athlon Judo Corato e Roberto Ferrante ci offre una carrellata degli ultimi successi delle maglie neroverdi sui podi del Giro d’Italia Ciclocross.

Immancabili le rubriche Cronaca, Economia, Pet Generation, Vita Cittadina, i presepi, concerti, mostre, cori e falò del Dicembre Coratino e molto altro, per un numero che a Gennaio, da oggi in edicola, continua a mantenere le promesse di 40 anni fa.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami