MTB: domenica la Marathon Oasi di Nazareth

La nona tappa dell'Iron Bike 2017 vedrà protagonista la Murgia Coratina

Iron Bike, la Marathon Oasi di Nazareth recupera Campitello
Iron Bike, la Marathon Oasi di Nazareth recupera Campitello
Giacomo Scardigno, leader delle Mediofondo Iron Bike, sarà a Corato per difendere il primato
Giacomo Scardigno, leader delle Mediofondo Iron Bike, sarà a Corato per difendere il primato

Domenica 22 ottobre la città di Corato torna ad ospitare una gran fondo di mountain-bike che coinvolga i punti più suggestivi della campagna locale, dalla fertile e collinare pre Murgia ai più aspri paesaggi alle pendici del Castel del Monte: è la prima Marathon Oasi di Nazareth. Più di sei anni sono passati dalla conclusione del fortunato ciclo di Gran Fondo dell’Alta Murgia organizzate dalla MTB Castle (clicca qui per rileggere la cronaca di quello che fu anche il pezzo inaugurale del nostro portale web www.lostradone.it) e oggettivamente tra gli sportivi si è sentita la mancanza di una manifestazione tutta “coratina” dopo le tante gare organizzate dai neroverdi in giro per la Puglia, alcune delle quali, come Vieste, anche di successo.

Marathon Oasi di Nazareth - 9^ tappa Iron Bike
Marathon Oasi di Nazareth – 9^ tappa Iron Bike

È un appuntamento non previsto ad inizio stagione: si tratta infatti di un recupero. Le dieci tappe previste nel calendario dell’Iron Bike 2017 hanno subito la pesante defezione dell’attesissimo appuntamento di Campitello Matese. L’unica gara di alta montagna ha dovuto salutare il circus a luglio per improvvisi problemi di organizzazione. Si è aperto così il problema dell’individuazione di un recupero, per lasciare il numero complessivo di gare sul numero tondo 10. Sin sono fatti i nomi di diverse località pugliesi, ma alla fine il nome estratto dall’urna sembra essere proprio quello di Corato, sede del team Eurobike e dell’organizzazione generale del circuito.

Per domenica 22 ottobre, dunque, lo staff della squadra neroverde ha allestito una inedita Gran Fondo e annessa Medio Fondo, la Marathon Oasi di Nazareth con partenza e arrivo dalla collina dell’Oasi, prendendo spunto dalle tante corse su strada che hanno caratterizzato questa collina simbolo per i ciclisti locali durante tutti gli anni ’80 e ‘90. Un percorso di 54 km e 803 metri di dislivello quasi tutti a cavallo della bassa murgia coratina al confine col territorio andriese, sino a una rapida capatina ai pendii del Castel del Monte. Un percorso veloce, caratterizzato da strade bianche, adatto ai passisti ma anche a chi ha voglia di divertirsi. Si tratterà del penultimo appuntamento di stagione, in vista della chiusura tutta murgiana a Spinazzola prevista per la prima domenica di novembre. «Questa gara in casa, la Marathon Oasi di Nazareth, è da un lato una scommessa e dall’altro la prova del nove di quello che sarà l’Iron Bike l’anno prossimo – spiega Carrer che già sta preparando la premiazione finale del 19 novembre presso l’Astoria Palace – eventi snelli, dinamici, più semplici e caratterizzati dall’amicizia, dal piacere di stare insieme e dal leale confronto agonistico su distanze abbordabili sia per gli organizzatori che per gli atleti».

Marathon Oasi di Nazaret, il santuario
Marathon Oasi di Nazaret, il santuario

Importante, per i coratini diretti in campagna e alle celebrazioni eucaristiche del Santuario, conoscere e rispettare i segnali di divieto temporaneo di transito sulle strade interessate dal percorso di gara, optando per le soluzioni alternative. «In ogni caso – assicurano dall’organizzazione – il percorso è strutturato in modo tale da interessare le viabilità più importanti, come via Barletta Grumo, solo per brevi tempistiche e negli orari non di punta. Auspichiamo la collaborazione di tutti e un pizzico di pazienza nell’attesa, che può trasformarsi tranquillamente in un caloroso tifo per tutti i corridori che si cimenteranno nella prova».

DARIO DI RAIMONDO SVELA I SEGRETI DEL PERCORSO

L’esperto biker coratino Dario di Raimondo ci guida alla scoperta del percorso della Marathon Oasi di Nazareth, spiegandone i punti salienti e suggerendo i rapporti più indicati per affrontare al meglio questa domenica di sport.

Nonostante siamo in un territorio in cui partendo dal centro cittadino di 232 slm, a stento tocchiamo i 480 mt di altitudine (Castel del Monte), in questa gara ne accumuliamo circa 800 sul percorso marathon di 52 km e circa 500 sulla medio fondo di 37 km. Il percorso, che si snoda su strade sterrate, non risulta monotono perchè presenta numerosi tecnici in strade bianche anche in salita (o “strappi” come vengono chiamati nel gergo dei biker) di circa 100 metri l’uno, in cui è necessario alzarsi sui pedali per rilanciare la bici.
La prima parte di gara conduce a viale San Giuseppe, dove ci sarà la deviazione del giro corto e giro lungo, quest’ultimo ha il suo giro di boa sul “canale dell’acquedotto”, allungando sul corto di ben 15 km, un pezzo fondamentale in cui si comincia ad accumulare la stanchezza che inficerà la lucidità del rientro.
I due giri si ricongiungono nei pressi della Comunità di recupero, per risalire verso le antenne di Monte Ripanno, e qui il fiato dovrà riempire i polmoni per poi toccare rapidamente i freni per la discesa verso il canale che si incrocia in via Barletta Grumo. Di qui la risalita di quasi 1 km che da Via Torre Paolomba, si arrampica su all’Oasi toccando punte del 12% fino al Santuario.

Dario Di Raimondo in azione
Dario Di Raimondo in azione

I RAPPORTI CONSIGLIATI:

Ricordiamoci che quasi tutte le trasmissioni di una MTB attuale sono 2×10 o 1×11/12. Ciò comporta un alleggerimento sul proprio mezzo, che garantisce l’eliminazione dei rapporti cosiddetti “doppioni” per degli sviluppi metrici alla portata di tutti. Il rapporto giusto per affrontare il percorso di domenica è esattamente una corona da 32 anteriore che permette di affrontare tutto il tracciato. Corone come rapportini (22 denti) e/o rapportoni (38/39 denti) risulterebbero inappropriati.

Questo il programma di gara della Marathon Oasi di Nazareth:

Ritrovo: Centro Spiritualità Fondazione Oasi di Nazareth – ore 07:30
Verifica Licenze: dalle ore 07:30 alle ore 09:00 con riunione DS alle 09:15
Partenza: Santuario Madonna delle Grazie – ore 09:30
Arrivo: Santuario Madonna delle Grazie a partire dalle ore 11:30

A seguire rinfresco a buffet e premiazione per i podi assoluti e di categoria del percorso lungo e del percorso corto.

Le iscrizioni si possono effettuare sul portale Icron, sulla cui pagina sono indicate tutte le specifiche della tempistica e le modalità di pagamento. INFO: Tel./Fax: 0808986401 – Cell. 3409335626 – 3454473380 – 3289079207 – asdteameurobike@gmail.com.

Lo spettacolo della MTB in arrivo a Corato
Lo spettacolo della MTB in arrivo a Corato

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami