Corato FuoriSede: storie di fughe di viaggi e di ritorni

Dopo Milano e Torino, Rimettiamo in moto la Città incontra i fuorisede tornati a Corato per le vacanze natalizie

Corato FuoriSede: storie di fughe di viaggi e di ritorni
Corato FuoriSede: storie di fughe di viaggi e di ritorni

Vogliamo una città attenta a chi reste e a chi va via. Vogliamo una città in cui poter scegliere se rimanere o andare. Abbiamo bisogno di una città plurale, in cui io, tu, noi, tutti e tutte, contiamo.

Questo è il messaggio che arriva da “Rimettiamo in moto la città” che giovedì 27 dicembre invita cittadini, cittadine e fuorisede ritornati a Corato per le vacanze natalizie, presso l’auditorium “Luisa Piccarreta”, in via Leonello, 9 a Corato.

“L’evento, che si colloca a conclusione del ciclo degli incontri a Torino e a Milano con i coratini che per necessità o per opportunità hanno scelto di trasferirsi, vuole essere un dialogo con chi la nostra città la vede da lontano e con chi, acquisite competenze fuori di qui, è ritornato per “rimettere in moto la città” – scrivono – Il nostro è un interesse che non nasce oggi e che già da qualche anno abbiamo cercato di porre al centro dell’attenzione della città con interventi pubblicati sulle testate locali, richiamando alla questione generazionale e alla necessità di sviluppare una sensibilità verso chi resta e che va via”.

Fine dell’incontro è quello di creare sinergie con gli studenti e i lavoratori fuori sede al fine di strutturare interazioni competitive tra realtà locale e globale. Connettere quindi competenze e know-how con il territorio può rappresentare nel medio periodo una formidabile occasione di investimento e sviluppo per l’industria locale e soprattutto per la città di Corato.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami