Corato Calcio, le pagelle di Nico Como

OTRANTO - CORATO 1-1

le pagelle di nico como
Le pagelle di Nico Como

La rubrica “Le pagelle di Nico Como”, a firma di Nico Como, ogni settimana assegna i voti alle prestazioni di ciascun giocatore nell’ultima gara disputata nell’ambito del campionato di eccellenza che vede impegnato il Corato Calcio.

OTRANTO – CORATO 1-1

IL TOP – MATERA (voto 7,5): con le dovute proporzioni, ricorda il quasi esordio di Cassano che, contro l’Inter, toglie le castagne dal fuoco. Bel giocatorino, ma attenzione a come utilizzarlo nelle giuste dosi, per evitare il rischio di bruciarlo.

IL FLOP – LADOGANA (voto 5,5): si era posto davanti ai riflettori per un paio di diagonali, una delle quali deviata in angolo. Ma poi, nel momento più delicato, rovina tutto con una gomitata che lo mette out; grave per un esperto come lui.

ZINFOLLINO (voto 7): ha il coraggio di dar fiducia al giovane Matera, sostituendo Manzari, trasmettendo la solita tranquillità, anche dopo una lunga pausa che poteva innervosire il gruppo.

ZINETTI (voto 7): un errore per eccesso del tu col pallone, ma segue l’uragano a pochi chilometri: accelerazioni improvvise, cambi di direzione, giocate raffinate da altra categoria.

LORUSSO (voto 7): il solito piccolo errore che innesca l’azione pericolosa e fa parte del repertorio di ogni domenica, ma con Diagnè – che gli fa da palo di copertura come in una rapina di coppia, sia pur con ritmi non da Intercity – sta pian piano prendendo in mano le chiavi del centrocampo.

DIAGNÈ (voto 7): da quando ha riconquistato il posto da titolare, il muro di centrocampo risulta più solido e meno penetrabile. Se poi ci mettiamo le sortite che fa da attaccante aggiunto, in stile inglese, allora come farne a meno?

CILLI (voto 7): se Matera ricorda Cassano, per Cilli vale il confronto con Zoff, portiere poco spettacolare, ma concreto ed efficace anche ad Otranto.

COLANGIONE (voto 7): come tutta la linea difensiva (e non solo), è spettatore non pagante della traversata del pallone dell’1-0. Ma poi, nel forcing neroverde del 2° tempo, rimane solo, con Monteduro a baluardo di una difesa a due, senza rischiare nulla.

PIARULLI (voto 7): in un campo difficile, in stato tale da metterlo in svantaggio, le due, tre incursioni interessanti ed un palo colpito di testa, non possono che rappresentare una prova positiva, ricordando che trattasi di Under.

SANTORO (voto 7): parte in sordina con un paio di errori elementari, ma poi carbura e nel 2° tempo spinge tanto, contribuendo a mettere gli ex ottomani alle corde.

MONTEDURO (voto 7): copia-incolla sia nell’occasione del gol che del 2° tempo per il giovane alter ego di Colangione. Come il maestro gli passa davanti il pacco gol in consegna a Nacci per l’1-0 e soffre poco nella seconda frazione.

SISALLI (voto 7-): le sue prestazioni sono o da protagonista o da fantasma. Ritarda l’unica conclusione del 1° tempo, nell’altro non è lo stesso visto nelle ultime precedenti gare, un po’ sbiadito.

MANZARI (voto 6,5): nel deserto bagnato di Otranto, sotto la pioggia battente, si sente per le sue imprecazioni più che vedersi, sia pur sempre dimenandosi nelle acque di Otranto, come un’anguilla.

 

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Subscribe  
Notificami