Corato, basta il quinto di Terrone col Racale

La testa di Terrone spezza l’incantesimo e riporta il sorriso a Corato. Primi punti del 2013 dopo cinque ko di fila. Il Racale, ultimo a sette punti, la vittima sacrificale perfetta per respirare nuovamente aria di vittoria. Per Loseto è quel che conta nonostante una gara bruttina, soprattutto nella ripresa quando solo Saracino e un palo di Stefanini hanno scosso i pochissimi tifosi presenti sulle gelide tribune del Comunale. Si gioca. La neve, complice il bel tempo e l’ottimo lavoro di Ciccio Gallo, viene spazzata via. Il 4-3-3 mandato in campo da Loseto è quello preventivato alla vigilia. Saragaglia vince il ballottaggio su Roselli mentre in avanti è Scaringella a spuntarla su Fittipaldi. Racale senza il giovane portiere Cavalera, senza Cosma squalificato e con Aliotta in panca per far numero.

Primo tempo godibile e Corato in pressing sin da subito, quasi a voler dichiarare scacco matto al Racale in poche mosse. L’alfiere è Antonio Stefanini. Dopo un giro di lancette evita un avversario e calcia bene ma Reho ci mette un braccio. Al 21’ va due volte alla conclusione sulla stessa azione ma il Racale fa scudo. Scaringella, tanto lavoro ma ancora poca propositività, ci prova con una bella girata al 28’. Il gol, cercato, arriva al 38’. Angolo di Saracino allungato di testa da Stefanini. Terrone si abbassa e anticipa di testa l’uscita di Reho. Quinto gol per il centrocampista, top scorer neroverde della stagione. Nel primo tempo c’è spazio per l’unico tiro in porta del Racale. Petrigni serve con intelligenza Scarcella, il brindisino rientra col destro ma calcia addosso a Lattanzi.

Secondo tempo soporifero. Le squadre si adagiano nonostante la scelta di De Nitto di giocare con tre punte dopo l’ingresso in campo del siculo Vincenzo Messeri (in rete domenica scorsa a Manfredonia ndr). Pagina bianca se non fosse per la bella semirovesciata di Saracino al 34’ e il palo su punizione di Stefanini al 90’. Ma al Corato poco importa, Racale più distante tre punti e Polignano (sconfitto a Cerignola) più vicino di tre punti, machiavellicamente basta questo.

I TABELLINI

CORATO: Lattanzi 6, Saragaglia 6 (1’st Roselli 6), Asselti 6.5, Baldassarre 6.5, Burdo 6, Amoruso 6.5, Saracino 6 (43’st Fittipaldi sv), Maurelli 7, Scaringella 6, Terrone 7 (18’st Quercia 6), Stefanini 6.5. Allenatore Valeriano Loseto. A disp. Di Fazio, Abruzzese, Marchetti, Ventola.

RACALE: Reho 6.5, Ancora 6, Mazzeo 6, Chirivì 5.5, Visconti 6, D’Amanzo 6, Fanigliulo 5 (28’st Messeri), Scarcella 6.5, Petrigni 6, Villani 6 (20’st Martalò), Schiavano 5.5 (45’st Schiavone).   Allenatore Giovanni De Nitto. A disp. Schiavone S., Casto, Aliotta.

Arbitro: Binetti di Barletta

Reti: 38’pt Terrone

Note: 40 spettatori circa, ammoniti Burdo (C) e Chirivì (R)

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami