Corato. Anziano preso a sassate da una baby gang

Corato di sera: il tempo delle baby gang

baby-gang
Foto di repertorio

A cura di Maria Iurilli e di Claudio Rocco

Ieri sera, intorno alle 21.00, nei pressi del bar “Dante” in via Castel del Monte: una zona come l’altra per le baby gang di Corato. Un anziano ottantenne sta facendo ritorno a casa ma incappa in un gruppo di ragazzini. Non sembra esserci neppure un maggiorenne tra di loro. E inizia la violenza. L’anziano viene preso a sassate, così, tanto per far passare anche questa serata priva di senso e all’insegna della brutalità.

Via Castel del Monte: baby gang
Via Castel del monte dove ieri sera una baby gang ha preso a sassate un anziano

Il gruppo è formato da sei o sette adolescenti, maschi e femmine che fanno a gara ad aggredire l’uomo con insulti. Uno solo è il bullo che si diverte a bersagliare l’anziano anche con il lancio di pietre: gli altri si limitano a ridere e a sostenerlo. Sul posto giungono due o tre giovani mentre la baby gang si allontana continuando a lanciare sassate sulle automobili e su qualsiasi cosa o persona incontri sul cammino.

I testimoni chiamano la Polizia ma ormai è tardi. I ragazzetti se la sono svignata. E non resta che aspettare un nuovo episodio di violenza in questa Città in cui i genitori non riescono né a controllare né a intervenire sui loro figli educandoli al rispetto di se stessi, degli altri e dell’ambiente in cui vivono.

Accade in una Città in cui lavorano diversi Istituti di vigilanza, e in cui sono presenti un Commissariato di polizia, una Stazione dei carabinieri, un Corpo di Polizia locale.

Il Commissario Prefettizio potrebbe convocare -se già non lo ha fatto- una Conferenza di servizi, un incontro di coordinamento fra tutte le forze dell’ordine operanti a Corato. Lo auspichiamo perché la Città è su una deriva pericolosa.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami