Conoscere il diabete: giornata di screening a Corato

Un centinaio gli screening gratuiti eseguiti, tra test glicemici e test visivi per la diagnosi precoce della retinopatia diabetica. Questi i risultati ottenuti nella mattinata di ieri dalla campagna di sensibilizzazione sul diabete realizzata in Piazza Sedile, a Corato

Una mattinata di screening per conoscere e prevenire il diabete
Una mattinata di screening per conoscere e prevenire il diabete

Un centinaio gli screening gratuiti eseguiti, tra test glicemici e test visivi per la diagnosi precoce della retinopatia diabetica. Questi i risultati ottenuti nella mattinata di ieri dalla campagna di sensibilizzazione sul diabete realizzata in Piazza Sedile, a Corato.

In presenza dei medici del Lions Club Castel del Monte Host e del Rotary Club Corato, con il supporto dei diabetologi Alfredo Ardito e Daniela Strippoli e della Associazione Medico Scientifica MMG di Corato, è stato possibile realizzare una giornata di informazione, prevenzione e conoscenza del diabete. Glucometri e strisce diagnostiche della IRIS Health Care sono stati messi a disposizione dalla Alpha Pharma Care e l’accoglienza è stata curata dagli studenti dell’IPC Tandoi, nell’ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro.

Nonostante le condizioni meteo non fossero delle migliori, sono stati circa cento i test eseguiti e una trentina i glucometri donati. In loco era possibile, inoltre, conversare con gli specialisti per informarsi circa una malattia la cui incidenza, troppo spesso, viene sottovalutata.

La diffusione del diabete è quasi raddoppiata nell’arco di trent’anni. Secondo il rilevamento ISTAT del 2016, in Italia sono oltre 3 milioni e 200 mila le persone che dichiarano di soffrirne. Sedentarietà e obesità sono i principali fattori di rischio per l’insorgenza del diabete mellito di tipo 2, il più frequente. Eppure, nonostante le gravi complicanze legate alla malattia, risulta ancora assente una coscienza collettiva a riguardo.

La necessità di monitoraggio e costanti controlli, oltre che costi diretti e indiretti, gravano sul Servizio Sanitario Nazionale in maniera consistente. Si stima che in Italia ciascun paziente costi 2589 euro all’anno e le terapie circa 8,26 miliardi di euro ogni anno.

Il 14 novembre è stata indetta la Giornata Mondiale del Diabete, a testimonianza di quanto sia importante porre l’accento su una patologia ormai estremamente diffusa. Occorre sensibilizzare a riguardo, informare circa rischi e derive, oltre che mirare sulla prevenzione. E la mattinata di screening organizzata dal Lions Club Castel del Monte Host con il Rotary Club Corato ha mostrato la decisa volontà di procedere in questo senso, in direzione dell’acquisizione di una maggiore consapevolezza critica collettiva.

 

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments