Conclusa la mostra di Legambiente “Artisti per il Parco”

L'associazione ambientalista pensa già alla terza edizione

Conclusa la mostra di Legambiente

Si è conclusa la seconda edizione della Collettiva d’arte “Artisti per il parco dell’Alta Murgia” che si è tenuta nel Chiostro di Palazzo San Cataldo di Corato. La manifestazione, organizzata dal circolo locale di Legambiente, con la collaborazione della Pro Loco Quadratum e il patrocinio del Comune di Corato e dell’Ente Parco, ha accesso i riflettori sull’altopiano murgiano grazie alla presenza degli artisti.

Quest’anno il circolo dell’associazione ambientalista ha cercato di ampliare la partecipazione non solo ai pittori, ma a tutti coloro che mediante le arti grafico–espressive esprimono la murgialità ovvero il territorio murgiano con le sue caratteristiche peculiari e le evoluzioni storiche.

La Murgia al centro dell’arte, ma anche come spunto e riflessione da parte di istituzioni. Infatti la mostra è stata inaugurata l’11 giugno dal direttore del Parco Nazionale dell’Alta Murgia, Domenico Nicoletti, dal neosindaco di Corato Pasquale D’Introno, insieme con i presidenti di Legambiente Puglia, Corato e Spinazzola, rispettivamente Francesco Tarantini, Giuseppe Soldano, Rocco Volpe, e dal presidente della Pro Loco Corato, Gerardo Strippoli.

«Legambiente vuole continuare a sensibilizzare tutti con gli occhi dell’arte, facendo riscoprire parte di un territorio marginale ma che può diventare un volano di sviluppo non solo economico, ma soprattutto socioambientale di quell’area».

Nel corso delle giornate dedicate alle mostra ci sono stati incontri con gli artisti che hanno esposto e proiezioni di filmati sull’Alta Murgia. Significativa è stata la serata di venerdì 14 giugno, in cui Franco Leone e Gerardo Strippoli hanno declamato in versi alcune opere, prendendo spunto dai quadri presenti e focalizzando l’attenzione sul territorio murgiano e sui suoi usi e costumi.

“Legambiente vuole continuare questa attività di promozione socioculturale, una tra le mission della nostra associazione – racconta il presidente del circolo di Corato, Giuseppe Soldano – Un grazie particolare, oltre alle istituzioni che hanno fattivamente partecipato, anche alle cooperative sociali Comunità Eipass Corato, Centro diurno “ Il castoro”, Rosiba e Cooperativa Soldarietà; all’Associazione Vivere In, al Liceo Artistico Federico II Stupor Mundi, e agli artisti Giovanni Cristantiello, Vittoria Latrofa, Luigi Abbatista, Lorenzo Ardito, Maria Luisa Cialdella, Sara Rugliano, Antonella D’Ecclesiis, Lorena Mazzilli, Stefania Antelmi, Susanna Altamura, Sabino Zaza.

Naturalmente per il prossimo anno valuteremo come migliorare la manifestazione che riteniamo molto importante per il nostro territorio. Un ringraziamento anche a Granoro per la collaborazione che ci ha fornito”.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami