Città Nuova si prepara alle prossime Amministrative

Per favorire il confronto e l’apporto di idee, a partire dai prossimi giorni chiederà un incontro a tutte le associazioni o gruppi di rappresentanza presenti in città per inquadrare le loro esigenze e le loro richieste, da inserire nel programma da discutere con le forze politiche che vorranno unirsi al movimento

Amministrative 2019, la replica di Città Nuova a Malcangi
Città Nuova

Città Nuova si prepara alle prossime consultazioni elettorali, tracciando un percorso di ascolto e di apertura totale nei confronti di chi ha idee propositive per il futuro della città.

«Ci rivolgiamo a quelle forze politiche che si pongono come obiettivo principale la visione di lungo respiro, slegata dalla logica della manutenzione ordinaria e minuta, che seppur doverosa e necessaria, non basta in questo momento storico  scrivono da Città Nuova – ci rivolgiamo a coloro che hanno evidenziato coerenza e lealtà politiche e intellettuali nel corso dell’ultima esperienza amministrativa, ai cittadini desiderosi di offrire il loro tempo e le loro competenze per la comunità.

Il nostro obiettivo principale è parlare delle soluzioni ai problemi di Corato, impegnandoci a scrivere un programma che abbia al centro le esigenze grandi e piccole dei cittadini: non ci interessa la politica degli intrighi, lo scontro ideologico fine a sé stesso. Ci interessa solo la soluzione ai problemi e siamo disposi ad ascoltare chiunque abbia idee da condividere, perché siamo convinti che Corato possa essere annoverata tra le eccellenze regionali, avendo mezzi e potenzialità idonee.

Abbiamo in mente un percorso con linee chiare e decise: trasparenza, competenza, ascolto, semplicità, dinamismo e, soprattutto, passione, in un’ottica di continuità dell’azione amministrativa, rispetto a quanto fatto negli ultimi 5 anni. Il tutto, naturalmente, finalizzato, al solo, esclusivo, superiore, interesse della città».

Per favorire il confronto e l’apporto di idee, Città Nuova, a partire dai prossimi giorni, chiederà un incontro a tutte le associazioni o gruppi di rappresentanza presenti in città: agricoltori, imprenditori, artigiani, commercianti, mondo del sociale, mondo della scuola, giovani, associazioni sportive al fine di inquadrare le loro esigenze e le loro richieste, da inserire nel programma da discutere con le forze politiche che vorranno unirsi a loro.

«Il percorso sarà serio e con tanto impegno -concludono – come abbiamo avuto modo di dimostrare durante i cinque anni dell’amministrazione guidata da Massimo Mazzilli. Alla città chiediamo collaborazione e fiducia».

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami