Chiara Tarantino, coratina nel nuoto mondiale di Budapest

L'atleta si aggiudica due medaglie ai Mondiali Juniores

Nuoto mondiale agli Juniores Chiara Tarantino
Chiara Tarantino, la seconda da destra

Budapest, mondiali juniores di nuoto: una giovanissima italiana vince 2 medaglie di bronzo nella staffetta 4×100 stile libero mixed e nella 4×100 stile libero femminile, quest’ultima insieme con Maria Ginevra Masciopinto, Emma Virginia Menicucci e Gaia Pesenti. L’impresa alla Duna Arena, con 800 atleti in rappresentanza di 126 paesi del mondo.

Un successo strepitoso che colloca la nostra staffetta dopo quelle Stati Uniti e Australia, con il tempo di 3’37″61.

L’atleta è Chiara Tarantino, 16 anni, nata a Corato da una mamma coratina e un papà di Gallipoli che a un certo punto, precisamente nel 2008, trasferì a Lecce la famiglia per ragioni professionali.

Sotto casa c’è una piscina, Chiara inizia a frequentarla e capisce subito che il nuoto è la sua dimensione, lo spazio fisico e mentale nel quale riesce a esprimere il meglio del suo carattere e della sua energia.

In pochi anni i progressi sono tali che vengono notati da Mauro Borgia -diventerà il suo allenatore- che la tessera alla società sportiva “Nuotatori Pugliesi”. La straordinaria bravura di Chiara esplode l’anno scorso, quando ai campionati nazionale di categoria, a Roma, fa un figurone e viene notata dalla Gestisport, importante società di nuoto milanese, e a settembre firma il contratto con il club lombardo continuando ad allenarsi a Lecce.

L’anno fantastico arriva con il 2019: Chiara Tarantino vince una gara dopo l’altra ai “criteria” e agli “assoluti”, stabilendo anche il miglior risultato personale a Roma con uno splendido 55″60 sui 100 stile libero che le valgono il settimo posto nel ranking guidato dalla grandissima Federica Pellegrini. E ancora una medaglia d’oro e infine la convocazione al Mondiale di Budapest.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami