“Chi si ama ci segua”, a Corato la prima biciclettata della salute

Appuntamento per domenica 30 giugno con partenza in piazza Vittorio Emanuele. Si percorreranno le strade inn prossimità del depuratore di Corato e dell'elettrodotto di via Massarenti per sensibilizzare sui temi potenzialmente dannosi per l'uomo

Elettrodotto Corato
“Onda d’urto uniti contro il cancro Corato”, in collaborazione con Legambiente, Evambiente, Pin bike, confraternita Misericordia, Fratres, Croce Bianca Coratina organizza per domenica 30 giugno 2019 la 1° edizione “Chi si ama ci segua”, una biciclettata della salute in direzione depuratore e elettrodotto di via Massarenti.
“L’associazione, sempre in prima linea nell’incentivare la necessità della prevenzione – scrivono da Onda d’urto – ritiene opportuno iniziare a sostenere il bisogno di una mobilità sostenibile e un’attenzione particolare alle tematiche ambientali perché l’inquinamento è indubbiamente una delle tante cause che portano ad ammalarsi di tumore”.
Il raduno è previsto alle ore 18:00 in piazza Vittorio Emanuele con partenza alle ore 19:00.
Il rientro, invece, è previsto alle 20:30 in piazza Vittorio Emanuele con un angolo ristoro offerto dagli sponsor.
Il percorso è di circa 6 km con un livello di difficoltà facile. Dopo aver percorso alcune strade del centro storico ci si avvierà verso il depuratore da via Mercalli e via fondo Griffi e poi percorrendo l’estramurale in direzione via Castel del monte, via Massarenti e via Prenestina sulla linea simbolica del tracciato dell’elettrodotto.
In concomitanza con l’iniziativa l’associazione ha lanciato anche il Concorso “HAPPY BIKE”: ai partecipanti viene chiesto di personalizzare e decorare la propria bicicletta con fiocchi, nastri e palloncini. Al termine della pedalata sarà premiata la bici più bella.
L’evento è gratuito ma è necessario iscriversi: sarà possibile farlo sabato 29 giugno in via Duomo, angolo via Roma, dalle ore 18:00 alle ore 21:00 o direttamente domenica 30 giugno dalle ore 18:00 in piazza Vittorio Emanuele o scaricando la scheda di adesione da consegnare direttamente domenica in piazza prima della partenza.
Qui il regolamento dell’iniziativa.
La Fratres garantirà la presenza di un’ambulanza e personale medico a bordo.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami