Centrosinistra unito, l’appello dei sostenitori di Loizzo

La coalizione a sostegno di Paolo Loizzo accolgono l'invito all'unita del centrosinistra di Corato e chiedono ai candidati de Benedittis e Bovino di riprendere il percorso interrotto accettando così il metodo democratico della primarie. C'è tempo fino al 10 marzo, data di scadenza della petizione

Amministrative Corato, sport: video interviste ai candidati sindaco
Amministrative Corato, sport: video interviste ai candidati sindaco

L‘appello dei cittadini a un centrosinistra unito, lanciato attraverso una petizione sulla piattaforma Change.org, viene ufficialmente accolto dai gruppi politici che sostengono il candidato sindaco Paolo Loizzo che sin da subito ha dichiarato di essere disponibile alle primarie.

Di seguito il comunicato nel quale la coalizione chiede ai candidati sindaci Corrado De Benedittis e Vito Bovino di “ripensarci, ripartendo insieme e costruendo un progetto unitario per il bene di Corato e dei suoi cittadini”.

“La coalizione formata dai gruppi politici: Associazione Progresso Etico, Piazza DEM, Un Cantiere in Comune, Italia in Comune e i numerosi esponenti di gruppi e partiti del centro sinistra Coratino che si ritrovano vicini al nostro progetto politico, nei giorni scorsi hanno accolto favorevolmente l’appello di tanti liberi cittadini che attraverso una petizione chiedono con forza l’unità dei movimenti e dei partiti del centro sinistra.

Il nostro candidato Paolo Loizzo in prima persona ha aderito alla petizione, condividendo il desiderio dei tanti che hanno espresso la necessità di un centrosinistra unito e in piena coerenza con il percorso portato avanti sinora.

Già dai primi incontri di coalizione, lo stesso Loizzo si è sempre dimostrato aperto al confronto democratico, sposando appieno il metodo delle primarie, come sintesi di un percorso che vedeva tre proposte di candidatura tutte coerenti con la coalizione unitaria e ciascuna con peculiarità specifiche.

Con umiltà e senza polemiche chiediamo ai due candidati sindaci che hanno liberamente scelto di abbandonare quel tavolo e che hanno deciso di gareggiare in maniera indipendente a questa competizione elettorale di ripensarci, ripartendo insieme e costruendo  un progetto unitario per il bene di Corato e dei suoi cittadini.

Ringraziamo inoltre gli amici del Partito Democratico, che convinti dell’importanza di procedere coesi in questa campagna elettorale, attraverso un opera di mediazione, cercano insieme a noi di stimolare Corrado de Benedittis e Vito Bovino a riprendere il percorso interrotto facendo sintesi e accettando così il metodo democratico della primarie.

Riteniamo tuttavia necessario che il nodo venga sciolto a breve, permettendo a tutti e tre i candidati una campagna elettorale serena e proficua. Sarebbe opportuno non superare la data del 10 marzo, in cui scade la possibilità di aderire alla petizione che ha già raccolto centinaia di firme e che rappresenta un esempio di volontà cittadina che non deve essere vanificata.

Ai candidati sindaci chiediamo un sacrificio ed uno sforzo, perchè insieme si può fare la differenza e l’alternativa sarebbe semplicemente incamminarsi su tre sentieri paralleli”.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami