12.5 C
Corato
mercoledì, novembre 22, 2017

Must See – Il consiglio per la domenica

Complice il periodo, per i miei gusti, un po' di magra al cinema, è da un po' che non scrivo su queste pagine. Quindi, per evitare che questa rubrica rimanga a marcire in attesa che io veda un bel film, ho deciso di creare una "sottorubrica": la rubrica dei Must See. Con Must See non intendo certo parlare de Il Padrino, Kubrick, Fellini, Quarto Potere, etc... non serve certo il mio parere per consigliarvi tutto questo. Per Must See intendo quei film di nicchia che per vari motivi non hanno avuto l'attenzione che avrebbero meritato e che quindi sono passati abbastanza inosservati al pubblico. No tranquilli, non voglio consigliarvi film del cinema russo d'avanguardia o pellicole del cinema muto svedese ma qualcosa di sicuramente più fruibile, un piccolo consiglio della domenica pomeriggio.

Django Unchained

Faccio una piccola premessa: il commento di questo film potrebbe risultare un tantino condizionato dai miei gusti personali. Sono cresciuto divorando tantissimi film del genere "Spaghetti Western", mentre gli altri bambini collezionavano i classici Disney io ero irrimediabilmente attratto, non chiedetemi perché, dalle pellicole dei vari Fulci, Corbucci, Damiani ed, ovviamente, Leone che qualche anno fa erano difficilissime da trovare. Bisognava scavare tra i vhs impolverati dei nonni, sperare di beccarli in televisione per poterli registrare o aspettare le raccolte che di tanto in tanto uscivano in edicola.

Cloud Atlas

Ci sono libri che nascono solo per essere letti, belli o no che siano, i loro caratteri dovrebbero essere lasciati impressi su fogli di carta e non trasformati in immagini cinematografiche. Come nel caso de L'Atlante delle nuvole di David Mitchell.

Pare che Natalie Portman, sul set di V per Vendetta, abbia fatto leggere il libro ai Fratelli Wachowski e che questi ultimi ne siano rimasti affascinati a tal punto da buttarsi a capofitto nell'enorme ed ambizioso (forse troppo) progetto di realizzarne la trasposizione cinematografica.

La Migliore Offerta

Ospitiamo la prima puntata della rubrica "Ho visto cose..." curata da Giulio De Cillis. Un viaggio nel mondo del cinema attraverso lo sguardo del cinefilo che analizzerà per "LoStradone.it" le nuove proposte del cinema italiano ed internazionale proponendo al lettore una attenta recensione delle ultime proposte del grande schermo.

Giuseppe Tornatore, dopo la mezza delusione del 2009 con Baarìa, torna in sala con un melò-thriller finemente confezionato: La migliore offerta. La pellicola racconta le vicende di Virgil Oldman, uno dei più importanti critici d'arte e battitori d'aste sulla piazza. Oldman è un uomo burbero, fastidiosamente ciarliero e tendenzialmente misantropo che si sbottona soltanto con il suo amico di vecchia data Billy (un sempre grande Donald Sutherland) e con Robert (Jim Sturgess), una sorta di Casanova restauratore di aggeggi meccanici. La sua vita è segnata da una forte dicotomia: la brillante carriera da un lato ed il vuoto cosmico sentimentale dall'altro, quello più nascosto.

News