Carnevale Coratino, novità “rivoluzionarie”

Lunedì 21 novembre si è tenuta l’assemblea ordinaria per approvare il bilancio preventivo 2012 della Pro Loco Quadratum durante la quale il presidente Gerardo Strippoli ha illustrato sia le attività svolte nel 2011, compiacendosi della loro riuscita malgrado la risicata disponibilità economica pubblica e privata dovuta alla crisi imperante, sia le novità riguardanti gli eventi a tenersi durante l’anno 2012.

Riconfermate le manifestazioni storicamente organizzate dalla stessa Pro Loco come: il Carnevale Coratino, Brisighella sotto le stelle, la mostra d’arte “Il Pendio”, la Jo-a-jo di S. Lucia ed il Calendario.

La novità più eclatante riguarda il Carnevale, che quest’anno è all’insegna della “rivoluzione” nel rispetto della tradizione.

Come sempre la Pro Loco si muove per tempo. In data 24 ottobre ha inviato una lettera al sindaco Perrone, al consigliere delegato alla Cultura D’Introno, al presidente della Commissione Cultura ed al presidente della Consulta Cultura (e per conoscenza ai dirigenti scolastici delle scuole coratine), nella quale, oltre che ribadire come il Carnevale Coratino si attesta di diritto come “Carnevale del Nord Barese” -e così bisognerebbe definirlo definitivamente registrando il marchio – chiede «la conferma del sostegno morale ed economico all’iniziativa e, altresì, di conoscere per tempo i contributi destinati». Infine che «sia convocata a brevissima distanza una riunione preliminare sull’argomento». Ad oggi nessuna risposta è pervenuta da parte dell’amministrazione comunale.

Nel contempo si è già stilato il nuovo regolamento per la partecipazione al concorso da parte dei gruppi mascherati privati in cui si ribadisce che «i carri allegorici, come ogni anno, non sono oggetto di valutazione». Purtroppo questa presa di posizione da parte della Pro Loco potrebbe contribuire a far scemare l’interesse per la realizzazione dei carri, che comportano un notevole dispendio di energie, tempo e danaro.

Tuttavia eviterebbe le estenuanti diatribe che si susseguono al termine di ogni premiazione. Insomma l’associazione che si dota di carro allegorico non può pretendere di collocarsi ai primi posti solo perché ha investito ingenti risorse economiche nella sua realizzazione (o nell’acquisto del manufatto da altri carnevali notoriamente impostati su tali prodotti). La valutazione della giuria riguarderà esclusivamente i gruppi: il numero dei componenti (non meno di 20 unità, mentre quelli con un numero inferiore parteciperanno alle sfilate come fuori concorso), l’originalità, l’allegoria, il costume, la coreografia, il messaggio, i colori e l’interazione con il pubblico.

Le novità più importanti riguardano il percorso, il numero e le date delle sfilate che, per la prima volta saranno tre e si terranno: domenica 12 febbraio 2012 prima sfilata mattutina, domenica 19 e martedì 21 febbraio le tradizionali sfilate pomeridiane.

Il punto di partenza del corteo mascherato è stato individuato a via Lama di Grazia (accanto alle Guardie Campestri) poi si snoderà percorrendo via Aldo Moro, piazza Vittorio Emanuele, il corso cittadino, per terminare in piazza Cesare Battisti. Durante la sfilata mattutina del 12 febbraio il corteo si limiterà a transitare lungo il percorso stabilito, senza interruzioni di sorta e senza le esibizioni in piazza C. Battisti, in modo da concentrare il flusso scorrevole dei gruppi intorno al centro storico.

Un palchetto posizionato in piazza Vittorio Emanuele sarà luogo di presentazione veloce dei gruppi, in maniera da far terminare la sfilata entro l’ora di pranzo. Quelle pomeridiane del 19 e 21 febbraio vedranno invece presentazione ed esibizioni in piazza Cesare Battisti al termine del percorso. Questo allungamento del tragitto consentirà alla “testa” del corteo carnascialesco di non unirsi alla “coda”, permettendo esibizioni integrali, dando così il giusto spazio all’impegno profuso dai gruppi nell’allestire le sempre più pregevoli coreografie.

Con tali novità le adesioni, già pervenute in Pro Loco, hanno superato le aspettative. La data ultima per le iscrizioni è fissata entro il 19 gennaio 2012.

Il prossimo incontro con i privati è previsto per il 19 dicembre, auspicando che entro tale giorno giunga la risposta dell’amministrazione comunale.

BILANCIO PREVENTIVO 2012

ATTIVITA’

Quote sociali

1.300

Contributi Regione Puglia (a rischio eliminazione dalla Giunta Vendola)

5.000

Contributi Comune di Corato (comprensivi di Carnevale e manifestazioni varie organizzate in collaborazione con l’amministrazione comunale come Ferragosto, Capodanno, Mattina della Piazza, ecc. a cui la Pro Loco offre supporto logistico, burocratico ed amministrativo)

60.000

Contributi azienda Granoro

6.000

Contributi aziende varie e privati

10.000

Interessi attivi

1.500

Residui attività

15.000

TOTALE

98.800

PASSIVITA’

Spese manutenzione sede

1.000

Spese telefoniche

2.000

Tasse e bolli per autorizzazioni manifestazioni

1.500

Cancelleria

1.500

Compensi a terzi

3.500

Spese postali

1.500

Acquisto merci

2.000

Pubblicità e propaganda

8.000

Iniziative e manifestazioni

63.700

Contributi UNPLI

500

Assicurazioni e IVA

3.000

Interessi passivi

600

Gestione IAT (Ufficio Informazioni Accoglienza Turistica) rimborso spese per 11 operatori volontari della Pro Loco Giovani, che garantiscono la sua apertura 7 giorni su 7 durante tutto l’anno solare (pari a circa 75,00 euro al mese ciascuno)

10.000

TOTALE A PAREGGIO

98.800

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Scuola Minibasket Casillo Corato e il Memorial “Luigi Mazzilli”
Prossimo articoloUsura e truffa, in manette ragioniere commercialista
Maria Labartino (nota come Marina) - Ex Direttore Responsabile. Esordisce su LO STRADONE nel 1986. Laurea in Scienze della Formazione. Iscritta all'ODG dal 1998. Presentatrice occasionale. Da oltre 30 anni scrive di tutto e su tutto con sete di verità, consapevole di "sapere di non sapere" (cit. Socrate). Vincitrice del Premio Michele Palumbo 2019 come "Editorialista dell'Anno" al concorso dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia "I fatti, le idee, le opinioni" organizzato dal Circolo della Stampa BAT
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments