Capodanno in piazza? Perrone si affida ad un sondaggio

alt

L’aveva detto, l’ha fatto. Il sindaco, e con lui l’amministrazione comunale, hanno scelto che il festeggiamento in piazza del  capodanno coratino sarà deciso tramite un sondaggio pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Corato. 

La domanda è lapidaria: «Nell’attuale momento di crisi economica, preferisci che l’Amministrazione Comunale prosegua la tradizione del Capodanno in Piazza, seppur con sobrietà?». Le risposte previste non lasciano scampo: o sì o no.

Un primo suggerimento, una piccolissima “campagna di adesione”, ci viene già dal sito stesso del Comune: il sondaggio riporta come già impostata la scelta di preferenza sul “Sì”. Ma questa è poca cosa.

In un primo momento, ad onor del vero, il sindaco aveva dichiarato di voler effettuare un sondaggio su Facebook. Forse attraverso la sua pagina e quindi attraverso i “voti” dei suoi virtuali amici? O addirittura sulla sua fan page? Fortunatamente il pericolo è scampato e si ricorre a luoghi istituzionali (qual è il sito del Comune) per effettuare una scelta “istituzionale”.

Ma su facebook la polemica impazzava già da un bel po’. Le dichiarazioni del primo cittadino durante il consiglio comunale del 26 novembre non erano passate inosservate al popolo della rete che già iniziava a commentare l’idea dell’iniziativa cibernetica dell’amministrazione.

Il primo “tuono” proviene dalla pagina facebook del consigliere comunale Pd Francesco Mazzilli che ironizza sulla insolita scelta: «Carissime/i, vi rendete conto di quanto siete fortunati ad essere cittadini di Corato? Quest’anno il vostro sindaco vi farà ADDIRITTURA scegliere (non ho capito con quale strumento, credo facebook) il cantante di fine anno!!!!! Ma vi rendete conto? Potrete ADDIRITTURA esprimervi su come spendere i vostri i soldi! Assurdo! E’ stupendo! Ma quanto siete fortunati ?!? p.s.: poi tra un brindisi e l’altro, parleremo di altre “fesserie” quali: servizi sociali, sviluppo e salubrità del territorio, piano urbano del traffico…etc».

L’amministrazione chiede dunque conforto ai cittadini per operare una scelta di assoluta importanza (!?!) ed indirettamente stimola il malcontento di quanti chiedono una maggiore presenza delle istituzioni perchè vengano loro garantiti i diritti essenziali (è di pochi giorni fa la accorata richiesta degli abitanti di zona Torre Palomba circa la manutenzione ordinaria  delle strade, ormai diventata colabrodo, ndr).

Saranno dunque i coratini, o almeno coloro che sceglieranno di rispondere al lapidario sondaggio, a decidere le sorti del capodanno coratino, fermo restando che ci sia ancora qualche artista disponibile per il grande evento.

Lo Stradone mette ai disposizione dei lettori un “controsondaggio”, più articolato, più completo, più democratico.

Nella colonna a sinistra della home page, o anche attraverso i commenti a questo articolo, chiunque lo voglia può rispondere e magari avanzare proposte e suggerimenti. Siamo certi che, seppur “ufficioso”, il nostro sondaggio potrà contribuire alla “difficile” scelta.

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz