Campo sportivo di Corato, la Giunta approva il progetto

Circa un milione di euro in arrivo per provvedere agli adeguamenti delle tribune per il pubblico, del blocco spogliatoio del campo principale, dei servizi igienici per gli spettatori locali ed ospiti, dell’impianto di illuminazione notturna

Campo sportivo di Corato, la Giunta approva il progetto
Campo sportivo di Corato, la Giunta approva il progetto

La Giunta Comunale nella seduta del 28 settembre ha approvato una serie di importanti provvedimenti che porteranno altrettanti benefici alla città a livello strutturale e sociale.

Come era stato promesso al mondo sportivo coratino, quello calcistico in particolare, è stato approvato il progetto, che prevede una spesa di 950.000,00 euro, di adeguamento normativo e funzionale del campo sportivo comunale, finalizzato all’acquisizione del certificato di prevenzione incendi, progetto che riguarda anche il “campo alternativo” per il quale, come si ricorderà, è già stata prevista la trasformazione in erba artificiale di ultima generazione per ospitare gare di Campionato Dilettanti di calcio e di altri sport.

In particolare sono stati previsti adeguamenti delle tribune per il pubblico, del blocco spogliatoio del campo principale (anche per quanto riguarda l’abbattimento delle barriere architettoniche), dei servizi igienici per gli spettatori locali ed ospiti, della centrale termica, dei quadri elettrici, dell’impianto di illuminazione notturna e dell’accesso per i mezzi di soccorso. Questo progetto potrà essere candidato ai Mutui “a tasso zero” dell’Istituto del Credito Sportivo con scadenza dicembre 2018.

L’Amministrazione Comunale ha aderito all’avviso pubblico del PON Legalità 2014/2020 candidando un nuovo progetto per il recupero e la rifunzionalizzazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata,  riguardante l’area non ancora utilizzata in via Castel del Monte, antistante il centro di raccolta comunale, che prevede un finanziamento di 998.936,00 euro.

Si prevede infatti la realizzazione di 2 fabbricati da destinare a laboratori di servizio Informatico ed Alberghiero, finalizzati a migliorare le opportunità didattiche e di integrazione sociale e lavorativa, con riferimento particolare all’integrazione dei richiedenti asilo dello SPRAR.

La posizione dell’area individuata è strategica in quanto permette di collegare tutti i punti di maggiore interesse, e la progettazione ha previsto una serie di situazioni: in primis lo sviluppo ed il completamento dell’area antistante il centro di raccolta comunale, prevedendo la realizzazione di un’area parcheggio per gli utenti che intendano accedere ai servizi già presenti e a quelli da realizzarsi.

Quali sono i servizi previsti: un laboratorio informatico ed un laboratorio alberghiero, scelta coerente con l’offerta formativa esistente nel Comune di Corato che vede a presenza di Istituti Tecnici con specifici indirizzi relativi proprio all’Informatica e al settore Alberghiero, che hanno già manifestato formalmente il loro interesse a partecipare. Entrambe avranno una superficie di 100 mq, e saranno destinate ad accogliere docenti, istruttori e la popolazione scolastica con la finalità di migliorare i livelli di istruzione specifica. L’arredo urbano e l’impianto di illuminazione sono stati concepiti nel massimo rispetto per l’ambiente (pannelli solari, impianti per la gestione delle acque di prima pioggia), secondo le linee guida che questa Amministrazione Comunale ha sempre rispettato in questo importante settore.

«Come promesso – dice il sindaco – con la Giunta Comunale sto lavorando sino all’ultimo giorno possibile per lasciare alla nostra Città ulteriori progetti da candidare e che sono la risposta concreta agli impegni presi con il programma di mandato. Questi due progetti, ma in particolare quello per l’adeguamento a norme di sicurezza del nostro Campo Sportivo fornisce le risposte alle richieste delle associazioni sportive e dei tifosi in particolare, e noi con l’approvazione abbiamo mantenuto l’impegno; avremmo senz’altro richiesto il mutuo per realizzarlo (come fatto per il Campo alternativo), non sappiamo se ciò sarà fatto dalla gestione commissariale nei prossimi mesi, ma voglio tanto sperare di sì».

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami