Boccia: pronti i risarcimenti alle famiglie delle vittime del disastro ferroviario

strage treni«Nei giorni immediatamente successivi al disastro ferroviario Andria-Corato abbiamo creato un fondo di 10 milioni di euro per dare un aiuto, meramente materiale, alle famiglie colpite dalla strage, sia ai familiari delle vittime che ai feriti nello scontro tra i treni. Nelle prossime settimane queste somme saranno trasferite alle famiglie».
Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera, autore della norma che istituisce i risarcimenti alle famiglie coinvolte nella strage dei treni in Puglia.
«Le risorse del fondo inserito nel decreto Enti locali non vanno confuse con i risarcimenti – precisa Boccia – perché quelli spettano loro per legge, proprio come nel caso delle altre due tragedie di Viareggio e Milano, ma rappresentano un sostegno in più che lo Stato ha voluto dare».
«I primi 4,6 milioni – aggiunge il presidente della commissione Bilancio – saranno assegnati alle famiglie delle vittime, non meno di 200 mila euro a testa; verranno poi valutate le condizioni dei feriti e anche loro riceveranno un aiuto economico. L’avanzo del fondo verrà poi equamente diviso tra i parenti delle vittime. La Presidenza del Consiglio ha nominato la commissione che valuterà l’ammontare dei risarcimenti per i feriti mentre il MEF ha già reso spendibili le risorse per le famiglie delle vittime che verranno versate direttamente ai sindaci che hanno inoltrato la richiesta, tramite un Dpcm. I soldi dello Stato ci sono e saranno a disposizione delle famiglie delle vittime già nelle prossime settimane».

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz