Bilancio comunale, saldo positivo nel 2016 e riduzione fiscale per l’anno in corso

alt

altIl bilancio comunale del 2016 riporta un saldo positivo di 28.000,00€. Questo è il dato comunicato, il 29 marzo, alla Ragioneria Generale dello Stato – Ministero dell’Economia e delle Finanze. Nella giornata del 30 marzo inoltre, la Giunta Comunale ha approvato la nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione 2017/2019 e lo schema di Bilancio di Previsione 2017/2019.

«Sono questi i provvedimenti che tracciano il solco tra una buona e sana Amministrazione e le altre che non lo sono – ha commentato il sindaco Massimo Mazzilli – Circa il pareggio di bilancio 2016 oltre che certificare la virtuosità dei nostri conti, ci pone nelle condizioni di accedere ai premi introdotti con la legge di Bilancio 2017 che, in particolare, premia quei Comuni che non realizzano il c.d. “over shooting”: nell’anno 2018, il turn over per le assunzioni di personale salirà dal 25% al 75% e questo ci permetterà di fornire maggiori servizi ai cittadini.

Grazie all’approvazione dello schema di Bilancio 2017/2019, da parte della Giunta Comunale, si avvia l’iter per l’approvazione successiva da parte del Consiglio Comunale e per la presentazione alla cittadinanza.

Sempre più difficile l’approvazione dei Bilanci da parte dei Comuni dato che nel 2017 si evidenzia critica la costituzione dei “Fondi Rischi”. Questi Fondi, seppure ritenuti giusti (come il Fondo Crediti Dubbia Esigibilità, Contenzioso ecc.), sono davvero insostenibili sui Bilanci Comunali perché devono essere finanziati sottraendo spesa e servizi certa verso i cittadini, a fronte di rischi futuri ipotetici. Per questo motivo, i Comuni hanno richiesto tramite l’Anci ed al Governo la proroga del termine per l’approvazione, oggi fissato al 31 marzo.

La manovra di Bilancio 2017 si basa comunque su alcuni capisaldi fondamentali, tra cui la riduzione della pressione fiscale grazie a riduzioni sul prelievo TARI e all’introduzione di nuove detrazioni; verrà assicurato un adeguamento standard di servizi a favore dei cittadini con particolare riferimento alla spesa sociale e per la sicurezza della città. È inoltre previsto un Piano Triennale delle Opere Pubbliche pari a circa 18 mln di euro, con investimenti sulle periferie, per Corato Smart City, per l’edilizia scolastica, per la manutenzione di strade urbane ed extraurbane e del patrimonio in generale, ma anche la realizzazione di edilizia residenziale pubblica e per la salvaguardia idraulica del territorio, con un occhio di riguardo al rispetto per l’ambiente e le strutture sportive.

Entro il mese di aprile e dopo l’approvazione del Rendiconto 2016, compatibilmente al saldo di finanza pubblica, potremo finanziare altra manutenzione straordinaria delle strade urbane e per la rigenerazione degli spazi urbani.

Ringrazio l’intera Giunta e il Settore Finanziario in particolare per aver approvato e predisposto il fondamentale documento di programmazione».

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz