Basket Corato, a Catanzaro per consolidare il 6^ posto

Dopo l'autorevole vittoria ottenuta domenica contro Porto Sant'Elpidio, i neroverdi vanno in Calabria per la penultima trasferta della regular season

Basket Corato, a Catanzaro per consolidare il 6^ posto
Basket Corato, a Catanzaro per consolidare il 6^ posto

Dopo l’autorevole vittoria ottenuta domenica contro Porto Sant’Elpidio, il Basket Corato va in Calabria, precisamente a Catanzaro, per la penultima trasferta della regular season.

La classifica deficitaria dei giallorossi e le splendide coste calabresi, non devono ingannare: i neroverdi non andranno a Catanzaro per una gita di piacere e dovranno sudare e lottare 40′ per avere la meglio su un avversario sicuramente meno dotato, ma che venderà cara la pelle davanti ai suoi tifosi.

QUI CORATO: quella di domenica contro Porto Sant’Elpidio è stata la quarta vittoria di fila (non era mai successo in stagione) e Corato non vuole fermarsi proprio adesso. Le indicazioni dell’ultimo match sono positivissime, i neroverdi hanno mostrato cinismo nei momenti topici e capacità di soffrire quando l’avversario attaccava all’arma bianca. Tutti a disposizione per la trasferta più a sud del torneo, con un solo imperativo: vincere prima del doppio derby finale tutto da vivere contro San Severo e Bisceglie. Da segnalare anche il ritorno al PalaPulerà di Daniele Dell’Uomo, che prima di vestire neroverde ha sposato la causa calabrese per più di un girone, con ottimi numeri.

QUI CATANZARO: situazione diametralmente opposta in casa Mastria Vending: 8 sconfitte di fila, record assoluto negativo di 3-22, due vittorie su tre sono arrivate di misura su Campli (l’altra in casa contro Ancona) e nel girone di ritorno c’è stata anche una preoccupante involuzione delle prestazioni, complice lo smantellamento del roster a disposizione di coach Nino Furfari: detto già del nostro Dell’Uomo, il centro Devil Medizza  dopo un infortunio dieci partite si è accasato alla Green Basket, Emin Mavric si è accasato all’Alfa Catania (Serie B Girone D), mentre Calabretta è sceso in C Gold con Ostuni. A queste partenze premature si aggiunge anche l’assenza per infortunio Nikola Markovic, uno dei talenti più cristallini di questo girone. Il roster giallorosso è una fucina di giovani speranze che sta facendo benissimo nel campionato U-18 d’eccellenza, dove si stanno mettendo in mostra validi talenti come Klacar e Dolce. Chiaramente questo gruppo è ancora troppo acerbo per competere in questo campionato, ma la trasferta di Campli insegna che non bisogna sottovalutare nessun impegno.

LA GARA D’ANDATA: il 15 dicembre al PalaColombo di Ruvo di Puglia, Corato ebbe la meglio sui giallorossi con il punteggio di 88-61, in una partita mai in discussione nell’arco dei 40″. Dopo un primo tempo con i calabresi in scia (45-33), i neroverdi piazzano il parziale decisivo di 27-14 nell’ultimo quarto. Top Scorer del match Mauro Stella e Andrea Locci con 14 punti. Per i neroverdi ben cinque uomini in doppia cifra.

Sulla carta l’impegno di Catanzaro è dei più semplici, ma guai a sottovalutare l’entusiasmo di un gruppo giovane, composto da ragazzi che presto sapranno dire la loro in questa categoria.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami