Basket Corato, a Campli per cercare la continuità

Quella di oggi è una partita fondamentale per i colori neroverdi, per dare seguito alla bella prestazione di giovedì contro Nardò

Basket Corato, a Campli per cercare la continuità
Basket Corato, a Campli per cercare la continuità

Senza sosta: nemmeno il tempo di godersi la bella affermazione casalinga su Nardò, che Corato deve di nuovo scendere in campo, questa volta in trasferta in quel di Campli. La squadra abruzzese, ultima a – 4 è ancora alla ricerca della prima affermazione stagionale e almeno sulla carta non sembra poter impensierire i pugliesi, che però non devono in alcun modo sottovalutare l’impegno.

QUI CORATO: vincere è sempre una gioia, per il morale e per la classifica, vincere e convincere è una gioia ancora più grande. Sì, perché la pallacanestro espressa dall’Adriatica Industriale nel derby contro Nardò forse non si era ancora vista quest’anno e assieme alla risoluzione della grana PalaLosito, tutto lascia presagire ad un finale di stagione positivo, sulla scia della prestazione di giovedì, in cui i neroverdi potranno togliersi belle soddisfazioni. Contro Campli tutti a disposizione di coach Verile, per un match fondamentale per la classifica.

QUI CAMPLI: la squadra allenata da coach Tiziano Tarquini non ha ancora trovato la gioia dei due punti in questa stagione, ma il roster che ha a disposizione è formato esclusivamente da under di belle speranze con pochissima esperienza a questi livelli. I biancorossi però, nonostante siano ancora al palo, col passare delle giornate hanno alzato notevolmente il livello delle proprie prestazioni, riducendo anche il gap con gli avversari, specie al PalaBorgognoni. Qui più di una squadra ha faticato (vedi Civitanova, Teramo e Giulianova su tutte) e cinque giorni fa nello scontro salvezza contro Catanzaro, Milosevic ha fallito sulla sirena i due liberi che avrebbero portato il match all’overtime. Il migliore di Campli sinora è proprio il montenegrino: medie altissime per il classe 1999 che ha in dote 16.3 punti e 6.7 rimbalzi ad allacciata di scarpe.

LA GARA D’ANDATA: il 28 ottobre al PalaLosito, Corato superò Campli in scioltezza per 99-71. Partita chiusa già nel primo tempo, dove i neroverdi si erano portati addirittura sul +29 (60-31). Per Corato 9 uomini a referto e 5 in doppia cifra, con Marini top scorer (19 punti). Per Campli Thiam siglò 14 punti.

Quella di oggi è una partita fondamentale per i colori neroverdi, per dare seguito alla bella prestazione di giovedì. Non sottovalutare l’avversario e portare a casa i due punti sono i diktat in casa Adriatica Industriale.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami