AVIS Music Night: note, arte, solidarietà

Piazza di Vagno, epicentro della vita giovanile coratina, si è vestita di rosso. Tra esibizioni di musicisti locali e live painting proiettati sul palco, l'evento ha riscaldato il cuore del paese in una fresca sera di fine estate

Avis Music Night
Seconda edizione dell'AVIS Music Night

Si è svolta nella serata di ieri la seconda edizione dell’AVIS Music Night, in Piazza di Vagno a Corato. Una manifestazione ricca di stimoli ed energie che ha visto salire su di un palco artisti e musicisti locali.

Con l’obiettivo di avvicinare i ragazzi alla più grande associazione di volontariato di sangue d’Italia, la serata di beneficenza è stata patrocinata dal Comune di Corato e promossa dalla sezione giovanile dell’AVIS Corato. Scendere in piazza per incentivare il ricambio generazionale di volontari che donino il sangue in maniera periodica e continua: questo l’intento primario raccontato dai promotori dell’iniziativa.

Piazza di Vagno, epicentro della vita giovanile coratina, si è così vestita di rosso. Tra esibizioni di musicisti locali – quali Kaput Blue, I Paracadutisti in Borghese, I Petricor e Giada di Gennaro – e live painting proiettati sul palco a cura di Frequenze Manuali, il duo di artiste coratine Fiorenza Procacci e Mariateresa Quercia, l’evento ha riscaldato il cuore del paese in una fresca sera di fine estate.

L’obiettivo primario era quello di avvicinare i giovani alla donazione del sangue. Infatti, scarseggia la presenza di volontari nella fascia d’età che va dai 18 ai 35 anni. Pertanto, l’intento è stato perseguito attraverso uno dei veicoli maggiormente privilegiati per comunicare coi ragazzi: la musica. Avvicinandosi allo stand informativo dell’AVIS è stato possibile acquistare dei ticket validi per una consumazione in alcune attività convenzionate della piazza.

La serata si è svolta, così, con lo scopo di creare un solido e stabile legame tra l’associazione e i giovani del territorio. Inoltre, valorizzare talentuosi ed emergenti artisti locali, creando momenti di sana condivisione e intrattenimento, si è rivelata essere la chiave vincente della manifestazione.

Promuovere efficacemente la produzione artistica giovanile è possibile e quest’evento ne è stato un esempio valido e fruttuoso, svoltosi sotto il segno della solidarietà.

 

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami