Autorità d’ambito Territoriale Ottimale Puglia prossimo alla liquidazione

La Giunta regionale ha nominato il professor Antonio Di Santo, ordinario di Costruzioni idrauliche presso il Politecnico di Bari e dal novembre 2006 Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Puglia, quale soggetto incaricato di liquidare l’ATO Puglia, l’ente soppresso dalla norma della legge finanziaria del 2010 e sostituito dall’Autorità idrica pugliese.

A darne notizia è l’assessore regionale alle Opere pubbliche e Protezione civile Fabiano Amati. Il nuovo soggetto giuridico Autorità idrica pugliese avrà il compito di rappresentare i comuni pugliesi e di esercitare le competenze in materia di servizio idrico integrato, precedentemente gestito dall’ATO.

L’Autorità svolgerà tutte le funzioni afferenti il servizio idrico integrato. I comuni di tutte le province pugliesi saranno rappresentati nel Consiglio direttivo dell’Autorità, che approverà il Piano d’Ambito e la tariffa per la gestione del servizio idrico integrato.

Nel nuovo soggetto, che dovrà garantire la rappresentanza territoriale e demografica dei Comuni, è prevista la presenza, nell’organo di indirizzo e programmazione, di non oltre un sindaco per provincia, assicurando la partecipazione di almeno un sindaco di Comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti e di almeno un Sindaco di Comuni con popolazione compresa tra 15.000 e 30.000 abitanti, tutti ugualmente incaricati di eleggere il Presidente dell’Autorità.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami