Apre i battenti a Corato la Regeneration Home allo scopo di “aggiungere buona vita agli anni”

 

rh regeneration rsa (10)La salute è data da uno stato di benessere completo e non dall’assenza della malattia. Su questo concetto di base, sabato 11 febbraio (mentre la chiesa festeggia Nostra Signora di Lourdes) la giornata mondiale del Malato è stata l’occasione giusta per inaugurare la RSA Regeneration Home, residenza socio Sanitaria Assistenziale, con sede in via Della Macina 60/A, che non mira ad imporsi quale concorrente ai già presenti servizi territoriali ma, con le sue peculiarità “avveniristiche” in termini strutturali, energetici e di servizio, andrà ad integrarle. Accoglierà, infatti, quei soggetti colpiti da deficit funzionali e/o con esiti di patologie fisiche, psichiche, sensoriali o miste, non curabili o difficilmente curabili a domicilio.

A Mons. Pichierri  è toccato il compito di tagliare il nastro insieme al direttore sanitario dr. Di Donna, al senatore Luigi Perrone, al sindaco di Corato Massimo Mazzilli. A seguire: la benedizione degli ambienti e la celebrazione eucaristica nella Cappella intitolata a Santa Teresa di Calcutta.

La struttura, nata per volontà di un gruppo di imprenditori locali non necessariamente legati al settore socio sanitario, vede la luce dopo oltre dieci anni di iter burocratici e di progettazione.

Durante la conferenza stampa, tenuta nella sala congressi denominata Ottagono (a rimarcare il legame con il territorio), l’intervento introduttivo del dr. Francesco Liantonio ha posto l’accento sui fondamenti etici della mission «Tutti abbiamo bisogno di aiuto e tutti dobbiamo dare aiuto. Alla pari dei soci, qui ogni operatore deve sentire la profonda esigenza di servire le persone che andrà ad accogliere con profonda umiltà e umanità».

Poi, citando uno stralcio del giuramento di Ippocrate “Con innocenza e purezza io custodirò la mia vita e la mia arte”, ha sottolineato  «le basi su cui la struttura intende operare. Instaurare cioè una forte relazione di bisogno, l’uno verso l’altro, nel dare e nel ricevere».

rh regeneration rsa (22)Il motivo è chiaro: la Regeneration Home si pone come scopo quello di perseguire finalità coerenti e connesse non solo alle comuni pratiche mediche, bensì attività di promozione di tipo educativo, culturale, scientifico e socio assistenziale, finalizzati alla promozione del benessere globale della persona, con particolare ma non esclusivo riferimento agli stili di vita ed alle Scienze Rigenerative del III Millennio, in armonia con la natura e tutti gli organismi viventi che la popolano e nel rispetto dell’ambiente.

A seguire il saluto del sindaco Mazzilli che ha espresso tutto il suo compiacimento «per la caparbietà e la forza dimostrata da coloro che, malgrado le difficoltà, hanno creduto nella validità dell’iniziativa che porterà buoni frutti all’intera città. Più persone fruiranno della struttura, più persone avranno l’opportunità di conoscere Corato ed apprezzarne le capacità di accoglienza, soprattutto enogastronomica».

Di rimando il senatore Procacci concorda dichiarando di aver ammirato in modo particolare il giusto equilibrio tra impresa ed etica «Questo rappresenta un esempio di estrema ricchezza che può offrire il privato. Una ricchezza che lo Stato deve riconoscere perché la collaborazione tra pubblico e privato è l’anima del futuro. La regione guarda con grande attenzione a questa realtà ponendo cura affinchè le convenzioni privilegino le fasce più deboli della società».

Il sindaco di Andria, dr. Giorgino, testimonia gioia e gratitudine per un’iniziativa encomiabile: «esempio virtuoso che deve fungere da monito per la classe politica. Perché mentre noi politici eravamo impegnati in tavoli di discussione su come risistemare la rete sanitaria regionale, la classe imprenditoriale ha dimostrato di essere avanti, ottimizzando le scelte in tutta la sua concretezza».

Il presidente cda ing. Domenico Pace si è addentrato negli aspetti strutturali ed organizzativi della struttura, spiegando che offre «Assistenza medica, infermieristica e riabilitativa, accompagnata da un livello alto di assistenza tutelare ed alberghiera ai fini della riabilitazione e della conseguente reintegrazione sociale degli ospiti. Nei 140 posti letto disponibili (120 di residenza socio sanitaria assistenziale e 20 come casa di riposo distribuiti in camere doppie e singole, dotate di servizi anche per portatori di handicap) è possibile la lungo degenza e l’ospitalità permanente. Oltre ai servizi comuni e alle aree di socializzazione, dispone di attrezzature all’avanguardia presenti nelle due sale operatorie, nei numerosi ambulatori specialistici e in quelli di specifiche aree di diagnostica».

rh regeneration rsa (19)Conclude gli interventi il direttore sanitario Di Donna «Non solo una struttura sanitaria, bensì un contenitore di scienza. Abbiamo voluto destrutturalizzare il concetto di clinica, definendola Home, cioè casa. Quattro i pilastri: informazione, formazione, monitoraggio e ricerca. Particolare attenzione verrà posta sulla medicina rigenerativa e su quella cellulare molecolare, si passerà dalla medicina tradizionale a quella personalizzata. Per la prima volta in Puglia sarà possibile accedere ad un servizio che consentirà ai pazienti di sottoporsi ad esami diagnostici secondo i seguenti principi: Redoxomica e lipidomica. Esami mirati anche per quanto concerne lo stress ossidativo a cui sono legati invecchiamento e malattie. Tra le terapie innovative ci saranno la rigenerazione del microcircolo attraverso camere di ossigenazione, protocolli rigenerativi post ictus o infarto, terapie con cannabinoidi per migliorare il dolore cronico nelle malattie neurodegenerative, osteo articolari e oncologiche.

La struttura è ufficialmente inserita in un progetto di turismo sanitario. Sarà portavoce per l’Italia e l’Europa all’expo Cocoona di Dubai con cui è in corso uno scambio di pazienti e medici. Intercorrono partenship anche con l’Inghilterra e Sri Lanka. Sarà polo di ricerca per l’Istituto Internazionale dello stress Ossidativo e l’Università Popolare di Scienze e stili di vita».

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”233″ override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”120″ thumbnail_height=”90″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=”[Mostra slideshow]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails”]

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments