Apertura del Giubileo parrocchiale a Corato

Domani 22 febbraio Mons. Leonardo D'Ascenzo torna in città per l'apertura della Porta Santa della chiesa di San Domenico

Apertura del Giubileo parrocchiale a Corato
Apertura del Giubileo parrocchiale a Corato

In occasione del V Centenario della presenza dei domenicani nella città di Corato domani 22 febbraio ci sarà l’apertura del Giubileo parrocchiale e della Porta Santa della chiesa di San Domenico.

Un fatto straordinario che avverrà alla presenza di S. E. Mons. Leonardo D’Ascenzo, nuovo arcivescovo di Trani Barletta Bisceglie e titolare di Nazareth.

Partendo dalla chiesa stazionale di San Benedetto, dove sarà letta la Bolla Pontificia, al canto delle Litanie si giungerà nella chiesa parrocchiale di San Domenico per l’apertura ufficiale del Giubileo e della Porta Santa. A seguire la Solenne Celebrazione Eucaristica, prevista alle ore 19:00 circa, presieduta da Mons. D’Ascenzo.

È un evento che si inscrive nella serie di appuntamenti previsti in questo anno (27 dicembre 2017 – 27 dicembre 2018) dedicato all’importante anniversario della presenza dei domenicani. Dopo la presentazione – avvenuta sabato 17 febbraio – dei pannelli cronologici illustrati dal dott. Ettore Torelli con “La Chiesa di San Domenico nel corso dei secoli: i principali eventi storici sulla linea del tempo”, (del quale parleremo su LO STRADONE in edicola a Marzo), oggi è in programma la visita della chiesa di San Domenico di Molfetta.

Il Giubileo parrocchiale è il momento in cui si può sperimentare il grande dono delle indulgenze – come ha illustrato lo scorso 6 febbraio don Mauro Di Benedetto, parroco della Basilica del Santo Sepolcro a Barletta e Cerimoniere Arcivescovile, – e tempo di grazia per l’intera comunità di fedeli.

«L’augurio – ha dichiarato Don Gino Tarantini parroco della chiesa di San Domenico – è che la Misericordia del Signore possa trovarci pronti e disponibili ad accoglierLa per essere testimoni del Vangelo nella nostra quotidianità. Un grande onore aver ricevuto questo dono da Papa Francesco, perché  si tratta di un atto straordinario e particolare per la chiesa di Corato».

Il servizio liturgico del canto giovedì sarà svolto dal Coro cittadino diretto dal M° Vito Cannillo.

Tutto il clero e la cittadinanza sono invitati a partecipare.

 

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments