Andria: venerdì un sit-in di protesta di FAISA-CISAL

In piazza i lavoratori dell'A.S.A. scrl contro l'azienda che ha inaspettatamente licenziato due Operatori di Esercizio.

Sit in di protesta FAISA-CISAL
FAISA-CISAL.

Riceviamo e pubblichiamo di seguito nota in merito a sit-in di protesta organizzato da FAISA (Federazione Autonoma Italiana Sindacale Autoferrotranvieri) che aderisce alla Confederazione CISAL, a firma della Segreteria Provinciale dell’Unione CISAL BT.

La O.S. FAISA-CISAL ha indetto un sit-in il giorno 11 agosto 2017 dalle ore 10.30 alle ore 14.00 in piazza Umberto I° – Andria davanti la sede del Comune Andriese.

In questa occasione i lavoratori dell’A.S.A. scrl scendono in piazza per protestare contro lo strapotere manifestato dal presidente di questa azienda, il quale con inaspettato provvedimento disciplinare ha licenziato due Operatori di Esercizio.

Inoltre a dispetto di ogni norma, non paga gli stipendi regolarmente, non fornisce i lavoratori delle divise di servizio, consente la circolazione di mezzi che presentano avarie che potrebbero ledere la incolumità di lavoratori ed utenti.

E dulcis in fundo, nonostante sottoscrive accordi con le OO.SS., puntualmente li disattende, così come trattiene regolarmente dalle paghe dei lavoratori somme di denaro, autorizzate dagli stessi in favore di banche, fondi pensionistici OO.SS ed altri enti, ma non le versa a questi ultimi, mese per mese come dovrebbe, ma a suo esclusivo piacimento, trattenendole indebitamente, esponendo i lavoratori al rischio d’insolvenza.

Sono anni che questa O.S. discute con il responsabile aziendale degli stessi argomenti, ma nonostante ciò reiteratamente si ripropongono le identiche incresciose situazioni.

La FAISA-CISAL visti i lavoratori, stanchi di tanto malessere e di standard qualitativi del servizio affatto in linea con quelli europei dovuti ad una cittadinanza come quella andriese, ha interessato il Sindaco di Andria, amministratore che paga questo servizio, al quale spetta il controllo.

Ha informato l’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia, responsabile dei servizi di trasporto pubblico, così come nel rispetto delle leggi ha chiesto al Prefetto della provincia BT di convocare un tavolo di mediazione, che questi ha convocato per il prossimo 10 agosto 2017 alle ore 12.00 presso i suoi uffici.

Chiediamo al Sindaco di Andria e Assessore Regionale d’intervenire doverosamente per la risoluzione delle problematiche denunciate, rendendo possibile ai cittadini andriesi di fruire del servizio dovuto, pagato dalla collettività ed ai lavoratori di lavorare in un clima sereno e di civile convivenza e soprattutto nel rispetto delle leggi.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami