Ancora Uva, ancora vittoria esterna

Questa volta è il Sante Diomede di San Paolo a cadere, dopo Vieste, Francavilla e Locorotondo. Quarta vittoria esterna per gli uomini di Loseto, oggi squalificato, su un campo non facile come quello barese. I ragazzi di Lafronza, affamati di punti, si sono messi in evidenza nella ripresa mentre, nel primo tempo, è stato il Corato ad esprimersi meglio e a sfiorare più volte altri gol. Lorenzo Zaccaro, dopo la Coppa, salta anche il campionato ma questa volta per squalifica. Con lui Midio. Bruno gioca esterno mentre Silvestri arretra a fare il cursore sulla fascia.

Uva dodici
Partono bene i neroverdi, oggi in completo blu. Al 19’ Silvestri calcia poco alto. Zaccaro segue le orme del terzino minervinese una manciata di secondi più tardi. Il primo tiro nello specchio è di Corrado Uva che fa tutto bene, liberandosi del diretto avversario, ma manca nel piede al momento di calciare. Palla debole e nessun problema per Di Candia. Ben più pericoloso, il cobra molfettese, tre minuti dopo. Ben lanciato da Sardella s’inventa un tiro secco e preciso che l’estremo difensore di casa mette sulla traversa non senza difficoltà. Il gol è nell’aria e arriva al 31’. Gianni Bruno pennella un gran cross sulla testa di Uva. La capocciata ricorda un po’ quella del 2 a 2 al Maglie. La sfera, complice una deviazione, supera Di Candia e s’infila in porta. Dodicesima marcatura per Uva. Lafronza inserisce Cantalice per dare vivacità alla manovra offensiva ed il neo entrato si mette subito in mostra con un bel colpo su suggerimento di Asselti. Palla non lontana dalla porta.

Occasionissima Salvati
Al rientro in campo il Corato lascia un po’ di spazio al San Paolo che cresce. Nel giro di un paio di minuti, prima Persia e poi Asselti tentano la deviazione aerea non riuscendo a centrare il bersaglio grosso per un paio di metri. Al 17’ è Balzano il protagonista dell’azione. Il biancorosso riceve palla e scarica un destro che lambisce il palo alla destra di Loporchio. Entrano in campo Salvati e Disanto per dare maggior mordente alla squadra e cercare di chiudere l’incontro. Al 36’ assist di Sardella e Albano, al volo, tira sopra la traversa sotto gli occhi attenti di Di Candia. Al 40’ il portiere sampaolino fa un miracolo su Salvati che riceve, scarta il difensore con una finta e calcia sul secondo palo. L’attaccante turese sfiora il 2 a 0 anche al 44’. Questa volta la sfera scivola a lato dopo un gran diagonale. Basta l’uno a zero, però, per espugnare il “quartiere” e festeggiare la terza vittoria di fila in campionato.

Lascia un commento

Lasciaci il tuo parere!

Notificami
avatar
wpDiscuz