Amministrazione Comunale su abbandono incontrollato dei rifiuti nel Centro Storico, per cittadini ed esercenti “bastone e carota”

Preoccupata dall’abbandono incontrollato dei rifiuti nel centro storico, fenomeno che «si acuisce nel periodo estivo, soprattutto in conseguenza del maggiore afflusso di consumatori presso gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande», il Sindaco ha incontrato a Palazzo di Città i responsabili Asipu e comunicato le nuove misure adottate dall’amministrazione comunale in materia di gestione dei rifiuti, lasciando intendere che la migliore strategia per ottenere risultati contempli la cara e vecchia tecnica del bastone e della carota.

Dopo aver individuato le tre cause responsabili del fenomeno “abbandono rifiuti”, ovvero il conferimento indiscriminato e non rientrante nelle fasce orarie prestabilite, con conseguente aumento dei costi del servizio; inosservanza delle disposizioni fissate in tema di differenziazione dei materiali; cattiva abitudine dei titolari di negozi e bar/ristoranti di abbandonare alla rinfusa cartoni, scatole, bottiglie, ecc., all’esterno delle proprie attività ignorando i punti di raccolta; si è ribadito che «nel borgo antico è operante il servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti con l’attivazione di 32 postazioni, presso le quali, giornalmente ed in determinate fasce orarie, operatori dell’ASIPU (Azienda Servizi, Igiene e Pubblica Utilità) effettuano il prelievo».

«Nell’ambito della raccolta domiciliare dei rifiuti – ha proseguito il sindaco – e, più ingenerale del conferimento ordinato dei rifiuti in Città, abbiamo investito molte energie e risorse, unitamente ad una mirata e capillare campagna informativa, ma evidentemente registriamo ancora casi di privati cittadini ed esercenti le attività commerciali che non effettuano la raccolta differenziata e non rispettano gli orari per il conferimento. Due, allora, le misure che abbiamo concordato, pronte ad essere varate: in primis il rafforzamento dei controlli e applicazione severa delle relative sanzioni da parte del Comando dei Vigili Urbani a carico dei trasgressori; successivamente l’attivazione di convenzioni fra Amministrazione Comunale ed attività commerciali che prevedano sgravi fiscali in favore di quelle aziende che risulteranno ottemperanti agli obblighi di corretto conferimento dei rifiuti».

L’incontro si è concluso con un appello a tutti i cittadini a «collaborare per la tutela dell’ambiente, facendo ciascuno il proprio dovere, utilizzando correttamente il servizio di raccolta porta a porta dei rifiuti, nel centro storico, ed i cassonetti, nelle altre zone della Città».

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami