Al via i riti della Settimana Santa

In occasione delle solenni processioni, è stata emanata un'ordinanza dirigenziale per regolare la circolazione stradale lungo i percorsi interessati

Al via i riti della Settimana Santa
Al via i riti della Settimana Santa

Mancano poche ore all’avvio dei riti della Settimana Santa e tanti sono gli appuntamenti in programma a partire da questa sera, nel giorno del Giovedì Santo, in cui ogni parrocchia si celebrerà la “Coena Domini” con il rito della “Lavanda dei piedi” e saranno allestiti i repositori. Domani mattina alle 4:50 il suono della troccola darà inizio alle tradizionali processioni penitenziali (clicca qui per visionare i Percorsi delle processioni Settimana Santa).

La prima delle tre processioni è quella dell’Addolorata, organizzata dalla Confraternita di San Giuseppe che quest’anno ha deciso di realizzare una nuova figurina con l’immagine della Croce Penitenziale portata in processione.

«Sulla parte frontale è presente l’immagine integrale della croce, mentre sul retro c’è il testo con la spiegazione di tutti i simboli della Passione presenti sulla croce, dal gallo alla tunica, dai flagelli alle catene. – spiega in una nota il priore della Confraternita San Giuseppe, Filippo Tandoi – La figurina sarà distribuita sia durante la processione dell’Addolorata che durante quella dei Misteri dai nostri giovani confratelli».

In occasione delle processioni, è stata emanata un’ordinanza dirigenziale per regolare la circolazione stradale lungo i percorsi interessati. In particolare, dalle ore 4 alle ore 24 di domani, è disposta la sospensione temporanea della circolazione e l’istituzione temporanea del divieto di sosta nel tratto di largo Plebiscito (lato Parrocchia San Giuseppe) e si piazza Simon Bolivar (con rimozione dei veicoli) oltre che lungo i percorsi delle processioni. Lo stesso provvedimento è stato adottato nella giornata di domani dalle 6 alle 13 per il tratto di corso Garibaldi prospiciente la parrocchia di Santa Maria Greca.

«Invito tutta la cittadinanza a farsi parte diligente e quindi a rispettare i provvedimenti relativi alla circolazione stradale adottati dal Comandante della Polizia Municipale, dott. Milillo, nell’ordinanza dirigenziale n°44/2019 emanata in data odierna. Colgo l’occasione per ringraziare di cuore il dott. Milillo per aver riscontrato in toto le nostre richieste.- ha precisato il priore Tandoi – I Confratelli stanno provvedendo, in queste ore, ad affiggere sulle strade interessate dal percorso delle due processioni l’apposita segnaletica verticale. Quest’anno, durante la processione dei Misteri, percorreremo un lungo tratto rettilineo che va da Via Trani (ang. Via degli orti), passando per Via Aldo Moro, sino all’imbocco di Via San Benedetto. Ebbene, auspico che questo tratto rettilineo, così come tutte le altre vie, possano essere percorse con la carreggiata libera su ambo i lati da autoveicoli in sosta. Tutta la città ogni anno ci chiede e desidera vedere una processione ordinata ma perché ciò avvenga oltre all’impegno profuso da noi confratelli è necessaria la collaborazione di tutti i concittadini e, in tal senso, basta veramente poco. È sufficiente evitare di parcheggiare nelle vie interessate nell’arco di tempo strettamente necessario al passaggio delle due processioni. Questa ordinanza è un banco di prova per tutti».

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami