Al via al festival europeo “La Via Francigena in rosa”

Il programma si presenta articolato e impreziosito da tante novità e inediti.

via francigena

Inizierà sabato 26 il festival europeo ” La Via Francigena In Rosa” e terminerà domenica 27.
Il programma si presenta articolato e impreziosito da tante novità e inediti.
“Questa prima edizione di Festival della Via Francigena ,organizzata dal Comitato della Via Francigena del Sud-spiega la Presidente Proff.ssa Adele Mintrone-è stata centrata sulla sensibilità femminile dei paesaggi e dei luoghi che abitiamo e percorriamo. Questa edizione è stata dedicata a Luisa Piccarreta, la Santa,la cui storia di vita è possibile conoscerla attraversando i luoghi della città e della ” campagna,” così come definiamo la zona delle Murge.

Nei 36 diari scritti da Luisa sono impresse le parole di Amore per le meraviglie del Creato, delle “stelle smaglianti in cielo, degli alberi carichi di frutta , del laghetto” tra i boschi di Torre Disperata .
Paesaggi delicatamente descritti da Luisa che si alternano a luoghi chiusi , la sua stanza , la sua casa, dove “Impara con pazienza a mettere il filo di lino sui fuselli. Sul tombolo che è un cuscino imbottito si applica il foglio di carta o cartoncino con il disegno. Si infilzano gli spilli e poi si usano i fuselli sempre in coppia. Il lavoro si esegue mediante due movimenti dei fuselli, chiamati giro o incrocio. Si gira passando il fusello destro del paio sopra il fusello di sinistra.. «Gira, incrocia, gira…».”
L’arte del Tombolo di Luisa è artigianato faticoso,è arte divina.

La Via Francigena di Corato è tracciata lungo i luoghi di vita di Luisa. Il percorso francigeno abbraccia la presenza di “Luisa ,la Santa” e nello stesso tempo anche i luoghi di arte antichissima (la Chiesa di San Lucia impreziosita dall’ affresco della omonima Santa risalente al XIII, il Santuario di Santa Maria Greca,importante luogo di culto cattolico della città , la Chiesa Matrice che custodisce il suo affresco ZT, il più antico e il più grande conservato a Corato e raffigurante la Madonna di Costantinopoli ) valorizzando il centro storico con tutto ciò che identifica la stessa anima della città.
I cammini programmati saranno una bella esperienza per conoscere “Luisa Piccarreta”.
Sabato mattina con partenza ore 9.30 da via Gigante si raggiungerà l’Ulivo centenario per giungere alla Casa Museo di “Luisa”, tante le piccole sorprese che si troveranno lungo il cammino.
Cammini paesaggistici sono previsti la mattina della domenica 27 , partenza ore 9.00 da Pasta Granoro lungo il tratto Andria-Corato per giungere all’olificio I Tre Campanili per una degustazione dell’olio extravergine d’oliva.
Un cammino in Alta Murgia ,invece, nel pomeriggio con punto raduno a Torre di Nebbia ore 15.15 per giungere a Torre disperata ,luogo dello spirito di “Luisa”.
Scopriremo la “storia di vita di Luisa Piccarreta, detta la Santa” che lega le tre Chiese di Corato , Chiesa San Domenico,Chiesa Matrice, Chiesa Santa Maria Greca, insieme alla scoperta dei tesori nascosti nelle più antiche chiese della Città. sabato e domenica 16.30-19.00. Il percorso è guidato ed è gratuito.

Riporteremo a vita gli artigiani del centro della Città ,oggi confusi come semplici negozianti. Loro ci racconteranno dell’arte della oreficeria, della ceramica, del legno e della orologeria.
Percorso guidato dalle 10.00-12.00; 18.00-20.00.
Punto di raduno presso Chiesa Matrice ore 17.45, percorso : via Duomo ,tappa n.1 Oreficeria Quatela; corso Garibaldi ,tappa n.2. Caputo Sposa; via Castel del Monte, tappa n.3 Ketamos di E.Vernice, tappa n.4 Incorniciando, tappa n.5 L’ orologiaio di P. Tedone; via Luisa Piccarreta ,tappa n.6 Decorazione dei ceri di Cartolano G.

Impareremo a gustare l’olio extravergine d’oliva con l’Associazione Nazionale delle Donne dell’Olio in Osteria in piazza Di Vagno. Sabato e domenica pomeriggio dalle 17.30 alle 19.30.

Due serate da non perdere presso Chiesa Matrice ore 20.00:
– sabato 26 a cura di JAZZIN , si esibirà Max IONATA DANISH con la sezione ritmica di Stefano Bollani.

-domenica 27 a cura dell’Associazione Nazionale delle Donne dell’Olio , libere conversazioni con Marina Mastromauro, Maria Teresa Pellegrino, Marianna Petrizzelli e Il Prof .Franco Leone che interverrà su ” Splendori sulla Via Francigena . Viaggio in Puglia tra arte e poesia”.

La cittadinanza è invitata tutta.

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami