A Corato successo per il progetto “Classi senza zaino”

L'iniziativa ha contribuito all’aumento delle iscrizioni nella scuola primaria Cesare Battisti

A Corato successo per il progetto
A Corato successo per il progetto "Classi senza zaino"

L‘efficacia del progetto “Classi senza zaino” ha contribuito all’aumento delle iscrizioni, e quindi delle classi, nella scuola primaria Cesare Battisti.

È questa la notizia che tocca da vicino l’istituto comprensivo Battisti-Giovanni XXIII dove, lo scorso martedì, alla presenza dell’attuatrice del progetto, la dirigente Grazia Maldera, e della dirigente in carica, Rosella Lotito, oltre a tutte le insegnanti, sono state inaugurate altre tre classi senza zaino per il prossimo quinquennio.

Sponsor del progetto, anche quest’anno, è l’azienda coratina Corgom, che ha preso parte all’inaugurazione delle nuove classi. I bambini e le loro insegnanti hanno accolto affettuosamente il Direttore Generale della Corgom Vito Scaringella, che ha sottolineato come “la scuola senza zaino piace sempre di più perché è la scuola che abbiamo sempre sognato. È la scuola della ricerca, la scuola dell’ospitalità, della comunità e della responsabilità. A differenza di altri modelli, il modello senza zaino è riuscito a dare risposte efficaci alle complesse esigenze che gli insegnanti hanno oggi”.

È in programma nei prossimi anni la formazione di nuove classi senza zaino che porteranno l’istituto Cesare Battisti ad essere l’unica scuola con un modello didattico differente dal tradizionale.

Corgom, nella persona del direttore generale Vito Scaringella, ha confermato il proprio contributo per il proseguo del progetto. Inoltre ha proposto l’utilizzo dei polimeri ottenuti dal riciclo degli pneumatici fuori uso per la pavimentazione di alcune aree delle classi che saranno presentate con l’avvio del nuovo anno scolastico.

 

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami